La Roma ufficializza le cessioni di Riise e Doni

di Gioia Bò 6

Foto: AP/LaPresse

La Roma è partita per il ritiro di Brunico, ma sull’areo per l’Alto Adige non figuravano i nomi di Doni e Riise, in partenza invece per la Premier League. Il portiere brasiliano lascia la Capitale dopo sei stagioni con la maglia giallorossa, arricchite dalla conquista di una Coppa Italia e di una Supercoppa Italiana. Da oggi la sua nuova casa sarà Liverpool, dove si è recato in giornata per sostenere le visite mediche di rito. Il difensore norvegese finisce invece al Fulham, come ampiamente anticipato nei giorni scorsi e come ribadito dalla società capitolina nella giornata di oggi:

L’A.S. Roma rende noto di aver sottoscritto con il Fulham il contratto per la cessione a titolo definitivo dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore John Arne Riise, a fronte del riconoscimento di un corrispettivo di 2,625 milioni di euro. Tale corrispettivo sarà incassato in due rate di pari ammontare, di cui la prima al momento di avvenuto rilascio del transfer internazionale e la seconda entro l’1 agosto 2012.

Riise e Doni non fanno più parte della rosa giallorossa, ma poco importa ai tifosi che hanno accompagnato la partenza della squadra ed a quelli che hanno salutato l’arrivo in quel di di Brunico. Il più applaudito – manco a dirlo – è stato Francesco Totti, nella speranza che si renda protagonista anche nella prossima stagione. Significativa la frase urlata da un gruppetto di tifosi all’indirizzo del numero 10:

A capita’, me raccomando, pure quest’anno pensace te.

E da domani tutti al lavoro, in attesa che arrivino anche i nuovi acquisti Josè Angel Valdes, Bojan ed il portiere Kameni, il quale proprio oggi si è rifiutato di sostenere le visite mediche per l’Espanyol in vista di una probabile chiamata da Roma. Le prime amichevoli ci daranno poi qualche indizio in più sulla reale competitività della nuova Roma, che vuole tornare nelle prime posizioni di classifica e non essere più risucchiata nella zona Uefa

Commenti (6)

  1. grande cazzata togliere riise……………

    1. considera che era lui a volersene andare, e poi il suo rendimento era sceso parecchio negli ultimi tempi…

  2. Grande cazzata togliere riise? era lui che voleva andarseneeeeeeeeeee?
    Spero di non vedere mai più neanche per caso quella faccia da deficente e gtrandissima pippa. Marco, non è lui che voleva andare via ma è la Roma,di Baldini Sabatini ecc.non di Rosella Sensi, che non lo pensava proprio neanche come riserva.

  3. @ Claudio:
    Finalmente qualcuno che ragiona, un’elemento di un’inutilità estrema…. poi in coppia col citofono….Gli avversari non si preoccupavano neanche di marcarlo, tanto la palla la dava solo in dietro. Meno male, con quell’altra pippi di Rinaldi farebbe la coppia ideale oer ” paperissima “

  4. che io sappia è stato lui a chiedere la cessione, poi ovviamente ciò può essere accaduto dopo essersi accorto di non rientrare più nei piani dell’allenatore

  5. x Riise lo avrei ancora tenuto; x Doni……………………be lasciamo perde

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>