Roma: scatta il piano per Pastore e Viviano

di Marco Mancini Commenta

Foto: AP/LaPresse

La nuova Roma comincia a prendere forma. Fatta ormai per Bojan, la cui ufficializzazione arriverà solo alla fine dell’Europeo Under 21, Sabatini è volato a Palermo per trattare con Zamparini per Pastore.

Il patron rosanero non vuol sentire parlare di offerte al di sotto dei 50 milioni di euro, ma visto che tutti i più grandi club europei che erano interessati all’argentino sono scappati di fronte a tali richieste, Sabatini è sicuro di convincerlo a scendere fino a 30-35 milioni. Soldi che, assicura, sono già presenti nelle casse giallorosse.

DiBenedetto infatti aveva garantito 40 milioni per il fondo mercato, ma di questi già 10 sono stati oggi spesi per riscattare Borriello. Poco male perché l’ex milanista potrebbe partire subito per una cifra di circa 15 milioni, a cui si aggiungerebbero i 18-20 per Vucinic ed i 10-12 per Menez. Ancora ignoto invece il destino di Doni, il quale verrà quasi sicuramente sostituito da Viviano che potrebbe arrivare in prestito.

Il portiere, che ormai è il sicuro erede di Buffon in nazionale, non può di certo rimanere a lottare per la salvezza, e l’Inter, che sembra intenzionata a riscattare la metà del cartellino in mano al Bologna, vuol puntare ancora per un altro anno su Julio Cesar. Per questo a breve Viviano potrebbe diventare al 100% nerazzurro, ma andare in prestito a Roma, garantendo così un portiere di altissimo livello a costo zero. Rimarrebbero così i soldi, oltre che per Pastore, anche per puntellare la rosa con l’esterno di sinistra (se salta Clichy c’è Santon in pole position) ed uno o due centrocampisti. Tra i “papabili” Sandro, Alvarez, Shaqiri e Borja Valero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>