Milan, il giorno della verità per Gattuso e Ronaldinho, si punta Ben Arfa

di Marco Mancini Commenta

Dopo tanto parlare si torna in campo, ma nell’amichevole di Varese Allegri non potrà disporre né di Ronaldinho (che ancora non è in forma) né di Gattuso, sempre più lontano da Milano. Secondo il Corriere dello Sport oggi sarà il “giorno della verità”, in cui Galliani incontrerà il calciatore calabrese per capire se è il caso di continuare insieme oppure no. L’unica offerta seria per il centrocampista pare arrivare dalla Grecia, dove l’Olympiakos gli ha offerto un triennale da 1,7 milioni a stagione, ma il problema è che Ringhio vorrebbe una buonuscita di 2 milioni da parte del Milan. E si sa che di questi tempi non è molto facile strappar denaro alle casse rossonere.

Capitolo Ronaldinho: anche lui oggi dovrebbe incontrare, insieme al suo fratello-procuratore, i dirigenti rossoneri, ma per lui ci sono più speranze di rimanere rispetto a Gattuso. Al Milan non conviene cederlo, ma vorrebbe abbassare il suo ingaggio fino a 4 milioni di euro, mentre Dinho non vuol scendere sotto i 6. La trattativa è aperta, ma intanto il club si guarda intorno per trovare un possibile sostituto. Questo pare essere il centrocampista dell’Olympique Marsiglia Ben Arfa, che arriverebbe in prestito, e dunque senza pagare nulla all’infuori dell’ingaggio. In alternativa ci sono tanti nomi come Lazzari o Candreva, ma nessuno pare concreto.

Infine dalla Spagna annunciano come possibile uno scambio con il Barcellona Ibrahimovic-Thiago Silva, ma considerando che il difensore pare essere al momento l’unico incedibile in casa rossonera, la trattativa sembra molto campata in aria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>