La Juve del futuro? Attorno a Del Piero

di Gioia Bò 4

Altro che pensione e possibili eredi! Alessandro Del Piero, trentaquattro anni suonati, non vuol proprio saperne di attaccare gli scarpini al chiodo e abbandonare la fascia da capitano, lasciando che siano gli altri a divertirsi sul rettangolo verde.

Negli ultimi tempi si è fatto un gran parlare attorno al possibile arrivo di Antonio Cassano, anzi al “non arrivo”, visto che a detta di molti la presenza del barese andrebbe a creare un doppione proprio nel ruolo ricoperto dal capitano bianconero. Problemi di posizioni in campo e di coesistenza tra i due, che fanno discutere gli addetti ai lavori e gli esperti di calciomerato, ma che sembrano non sfiorare neppure il presidente Cobolli Gigli:

Ranieri costruirà tutto quello che deve costruire attorno a Del Piero.

Una risposta lapidaria che lascia pochi margini di discussione a quanti vedono in Fantantonio l’erede di Pinturicchio, colui che ne prenderà il posto il prossimo anno, quando il capitano si troverà a decidere del proprio futuro, visto il contratto in scadenza.

Costruire la squadra attorno a Del Piero significa andare più in là della fatidica data di giugno 2010 e programmare gli acquisti in funzione del protagonista principale. Vero è che è difficile fare programmi a lunga scadenza, vista l’età del campione, ma è anche vero che un Del Piero come quello ammirato negli ultimi 2-3 anni è difficile da escludere. Staremo a vedere. Intanto Cobolli Gigli accetta di parlare anche di altri due nodi cruciali, vale a dire la questione Trezeguet, dato in partenza da Torino

Non mi risulta nulla

e quella relativa a Gigi Buffon, che qualche tempo fa ha ammesso di essere pronto a valutare un’eventuale offerta proveniente dall’estero:

Per ora lo ammiro fare quelli che, fra noi, chiamiamo i suoi “zic”, le sue parate incredibili. Benedico il momento in cui la Juventus lo ha preso e spero che vada avanti così fino alla fine del campionato e oltre. Ha un contratto con la Juve, a cui ha dato, sta dando e darà moltissimo. Certo, ha ragione a fare dei ragionamenti un po’ fatalistici: se un giorno dovesse succedere qualcosa di incredibile, sarebbe da valutare. Al momento non c’è assolutamente nulla, ma è una maniera intelligente di ragionare.

Dunque i tifosi bianconeri possono stare tranquilli: il capitano, il bomber ed il portierone continueranno a giocare sotto la Mole. Almeno per ora.

Commenti (4)

  1. noi lo sappiamo ke alex ha dato tt per la juve ma e ora ke dv dare spazio a giovinco anke se lo diko a malincuore……. per me giovinco puo risolvere le partite kn la sua klasse… vorrei dare un’aiuto sul mercato prendete diego e se potete xabi alonso ke lo abbiamo perso la stagione passata ma e ankora rekuperabile e poi mexes ke insieme a kiellini farebbero una koppia difensiva formidabile ….. ah ovviamente vendere tiago, zebina, ttrezeguet x prendere una vera punta fra cui floccari e no quagliarella………….

  2. juventino4ever dice:

    noi lo sappiamo ke alex ha dato tt per la juve ma e ora ke dv dare spazio a giovinco anke se lo diko a malincuore……. per me giovinco puo risolvere le partite kn la sua klasse… vorrei dare un’aiuto sul mercato prendete diego e se potete xabi alonso ke lo abbiamo perso la stagione passata ma e ankora rekuperabile e poi mexes ke insieme a kiellini farebbero una koppia difensiva formidabile ….. ah ovviamente vendere tiago, zebina, ttrezeguet x prendere una vera punta fra cui floccari e no quagliarella………….

  3. scusate ankora rispondete e fatemi sapere ke ne pensate…………………………………….

  4. Ciao juventino4ever,
    sono d’accordo con te sul fatto che Giovinco debba avere più spazio, ma capitan Del Piero ha dimostrato e sta dimostrando di poter essere ancora utile alla causa bianconera, quindi aspetterei un po’ prima di valutare l’eventualità di una Juve che ne faccia a meno. Riguardo al mercato, tu hai citato grossi nomi che potrebbero far comodo alla Vecchia Signora, ma non credo che i dirigenti siano disposti a fare spese folli durante a prossima campagna acquisti. Forse uno dei tanti potrà essere acquistato, ma ricorda che Secco non è Moratti 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>