Juve, in partenza Amauri e Melo

di Stefano Rodinò Commenta

Foto: AP/LaPresse

La Juventus non parlerà più brasiliano nella prossima stagione. Soltanto due anni fa i tifosi ballavano la samba e sognavano con il trio Diego, Melo e Amauri, ma tutti e tre gli acquisti hanno deluso le aspettative. Il primo è stato venduto dopo soltanto un anno in bianconero, pagando per tutti le colpe di una stagione deludente. Adesso sembra arrivato il momento per gli altri due, costati rispettivamente 25 e 22,8 milioni di euro.

Questa mattina i due brasiliani non hanno preso parte all’ultimo allenamento del ritiro di Bardonecchia, ufficialmente per un permesso accordatogli dalla società, ma in realtà perchè sono ad un passo dall’ addio. E la conferma arriva dalla lista diramata dal sito ufficiale della Juventus, dei giocatori convocati per la tournè americana in partenza Martedì 19 Luglio, in cui Melo e Amauri non compaiono. Rimarranno ad allenarsi a Vinovo con Sissoko, Iaquinta, Ekdal, Grosso, Almiron e Yago.

Il centrocampista arrivato nel 2009 alla Juve ha ancora mercato, anche se sarà difficile evitare una minusvalenza, visto che considerando i due anni di ammortamento del cartellino la Juve dovrebbe incassare almeno 15 milioni per rimanere in pari. Tra le squadre interessate a Felipe Melo c’ è il Corinthias, ma anche alcuni club europei come il Galatasaray e il PSG di Leonardo. Ma le offerte per il momento sono inferiori a quanto richiesto dalla Juve e ci sarà da trattare. Rimane valida anche l’ipotesi di un inserimento del giocatore nella trattativa per portare Rossi a vestire la maglia bianconera.

Amauri piace in Italia al Genoa e al Parma, ma lo scoglio del suo ingaggio (oltre 4 milioni netti) rende difficile la trattativa. Al giocatore sembra gradita anche la destinazione brasiliana del Flamengo viste le parole di oggi:

Parlerò con il mio agente, il contatto c’ è stato e questo mi rende felice perchè il Flamengo è un grande Club. Se andrà tutto bene sarà un piacere.

La Juve chiede circa 7 milioni per il cartellino, ma la sensazione è che pur di liberarsi del pesante ingaggio, Marotta sia disposto a scendere di prezzo. E una volta sfoltita la rosa da questi giocatori, potrebbero arrivare i colpi del mercato estivo promessi dalla società.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>