Torres – Chelsea, accordo raggiunto

di Gioia Bò Commenta

Foto: AP/LaPresse

Avremmo voluto regalarvi l’ufficialità dopo aver ricorso la notizia per l’intera giornata, ma manca ancora la sigla FT in calce al contratto. FT naturalmente sta per Fernando Torres, il sogno proibito di molti club europei più o meno blasonati, più o meno disposti a sborsare cifre straordinarie per accaparrarsi l’attaccante spagnolo.

Ebbene, la firma ancora non c’è, ma possiamo tranquillamente affermare che Fernando Torres è ormai un giocatore del Chelsea, considerando che qualche minuto fa il Liverpool ha ufficializzato l’apertura della trattativa tra l’attaccante ed il club di Abramovich. Cosa significa? Semplice: Reds e Blues hanno trovato un accordo per il passaggio del giocatore da Liverpool a Londra ed ora sta a lui contrattare sull’ingaggio e sulla durata del rapporto di lavoro.

Solo qualche giorno fa il Liverpool aveva respinto l’offerta del Chelsea, che si era presentato al tavolo delle trattative con 35 milioni di euro. “Torres non si tocca”, continuavano a ripetere i Reds, ma come resistere oggi ad un offerta da 50 milioni di sterline (58 milioni di euro!)? Il patron del Chelsea ha deciso di svenarsi per regalare ad Ancelotti una punta di diamante, che potrà contribuire alla risalita del club in Premier ed alla conquista della Champions League tanto agognata.

Secondo le prime indiscrezioni Torres dovrebbe guadagnare qualcosa come 175.000 sterline a settimana, ma è ancora presto per fare i conti in tasca ad un calciatore che comunque ha realizzato un sogno, se non quello di giocare per i Blues, almeno quello di scappare da Liverpool.

Pare che in queste ore l’attaccante spagnolo sia già a Londra per sottoporsi alle visite mediche di rito, prima firmare il contratto e mettersi a completa disposizione di Ancelotti, che ora potrà contare su un attacco davvero esplosivo. Attendiamo la conclusione del mercato inglese (alla mezzanotte di oggi) per avere l’ufficialità della notizia, anche se oramai possiamo tranquillamente affermare che è fatta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>