Calciomercato Napoli, Campagnaro in uscita, difensori cercasi

di Marco Mancini Commenta

 

La situazione del Napoli è una delle più ingarbugliate della Serie A. La società infatti deve fare fronte a due contratti in scadenza, quelli di Campagnaro e De Sanctis, uno quasi in scadenza, quello di Zuniga, ma anche con la carenza di alternative a Cavani e soprattutto con la possibile squalifica di Cannavaro per la vicenda scommesse. Insomma, una cosa è certa, bisogna tornare sul mercato.

Tra tutte queste vicende, solo De Sanctis non crea problemi. Lui vuole rinnovare, resta solo da capire se accetterà di abbassarsi lo stipendio come la dirigenza vorrebbe, vista la carta d’identità piuttosto pesante. Campagnaro oggi è dato all’80% in uscita. Il difensore non ha rifiutato il rinnovo del contratto che scade a giugno, ma vorrebbe guadagnare di più. Visto che ha 32 anni però, De Laurentiis si oppone, e così si sta guardando intorno. Ci sarebbe l’Inter in vantaggio su di lui, ma attenzione alla Juve che per muoversi vuole aspettare una rottura definitiva tra giocatore e società per non rovinare i rapporti.

I DIFENSORI SEGUITI – Anche Zuniga vuole rinnovare, ma con un ingaggio più alto, e per lui si studia la possibilità di cederlo all’estero, ma solo nella prossima estate. Detto tutto questo, diventa evidente che c’è bisogno di uno, forse due centrali difensivi, se dovesse arrivare la squalifica per Cannavaro. Senza considerare che potrebbe partire pure Aronica. I due nomi sul taccuino sono Benatia e Paletta. Entrambi però costano. Il primo è stato valutato 15 milioni, ed è seguito anche da Juventus e Manchester United; il secondo non ha ancora un prezzo, ma 8-10 milioni sono da mettere in conto.

CAPITOLO ATTACCANTI – Oltre a loro si cerca anche una punta che possa far rifiatare Cavani, e qui i nomi sono tanti. In ordine di probabilità di arrivo ci sono Borriello, che costa poco ma guadagna tanto, e potrebbe arrivare (in prestito) se si abbassasse lo stipendio o se il Genoa accettasse di pagarne la metà; Acquafresca (costo 2,5 milioni e buon ingaggio, ma non convince pienamente Mazzarri), oppure Immobile, ma qui c’è il problema che la Juve ha in mano la metà del cartellino e non accetterebbe di rinforzare una diretta concorrente. Poche possibilità invece per Floccari che Lotito non vuol cedere.

Infine bisogna valutare anche uno scambio Rosati-Merkel col Genoa, e la possibilità che a gennaio Vargas venga ceduto in prestito proprio ai liguri, o in alternativa all’estero.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>