Calciomercato Milan, tutto gira intorno a Thiago Silva e Ibra

di Marco Mancini 1

All’apertura ufficiale del mercato manca più di un mese, ma per allora il Milan dovrebbe avere le idee chiare. Dopo il tanto parlare dei giorni scorsi, le nebbie si stanno diradando e diventa sempre più chiara la strada da percorrere per dare ad Allegri una rosa in grado di puntare allo scudetto ed alla Champions League. Alcuni colpi sono già messi in cantiere da un po’, vedi Traorè e Montolivo, ma tutto il resto, o quasi, dipenderà da Thiago Silva ed Ibrahimovic.

Ma andiamo con ordine e partiamo dalle certezze. Robinho resta e Pato pure. Per il primo Galliani ha ammesso di aver rifiutato ogni offerta, per il secondo c’è stata la richiesta di prestito da parte dell’Internacional, respinta categoricamente. Ora Pato è guarito, dice una nota dello staff medico rossonero, e si punterà su di lui per il prossimo anno. I due brasiliani si aggiungono alla coppia super-confermata Cassano-El Shaarawy, mentre alle attuali condizioni Maxi Lopez, con gran dolore, non verrà confermato.

A centrocampo l’unico dubbio rimane Flamini a cui è stata presentata l’offerta di rinnovo, ma ancora non ha risposto, mentre con Seedorf ancora i dirigenti non si sono incontrati, ma sembra evidente che partirà. Si insegue un difensore centrale che al 90% sarà Acerbi, seguito probabilmente da Granqvist o Silvestre.

SE PARTE SILVA – Fin qui le certezze. Il resto del mercato ruota intorno ai soliti due. Thiago Silva ha molte pretendenti, prima delle quali il Manchester City. Galliani ha detto che si tenterà di resistere all’assedio per il brasiliano, e vedrà se è possibile resistere anche ad un’eventuale offerta da 50 milioni di euro, ma non tutto dipende dalla società. Se dovesse andar via, il sostituto ideale è stato individuato in Ogbonna, anche se il difensore granata ha dichiarato di voler restare a Torino. In quel caso comunque da Manchester potrebbero arrivare due pezzi grossi, il terzino Kolarov e l’attaccante Tevez.

SE PARTE IBRA – Su Ibrahimovic invece Galliani ammette di avere molto meno potere, e che a decidere su un’eventuale cessione sarà lo svedese stesso. La società ovviamente vuol trattenerlo, ma se deciderà di andar via, dipende da dove andrà. Se andasse al City si ritorna sempre a parlare di Tevez; se andasse al Real Madrid si potrebbe tentare la carta Higuain, anche se l’argentino sembra più orientato verso la Juve che verso i rossoneri. Ma del Real Madrid piace anche Sahin. Il turco è stato molto limitato a causa di un infortunio quest’anno, e siccome comunque sembra avere poco spazio nei blancos, potrebbe essere ceduto nella prossima estate. Molto probabilmente uno tra lui e Kakà partirà, ed in entrambi i casi i rossoneri sono pronti all’assalto.

Photo Credits | Getty Images

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>