Calciomercato Milan, due cessioni e due acquisti a gennaio

di Marco Mancini Commenta

Anche se il vero problema del Milan è in attacco, non è in quel reparto che si agirà a gennaio. Galliani e Allegri sperano che con il ritorno di Pato le cose si mettano a posto visto che tra il Papero, Robinho, Pazzini, Bojan, El Shaarawy e Niang c’è persino affollamento. Piuttosto si agirà negli altri reparti dove si tenterà di mandar via gli “esuberi”, quei calciatori che non giocano mai, per cogliere al volo qualche occasione.

Il primo che certamente partirà è Flamini. Il francese era quasi svincolato la scorsa estate, ma per evitare il rischio di rimanere senza squadra decise di rinnovare per un anno a stipendio ridotto. Nonostante ciò però non ha praticamente mai giocato, e allora la società ha deciso di non rinnovargli nuovamente il contratto a fine stagione. Si tenterà di cederlo per pochi spiccioli a gennaio, e su di lui ci sono soltanto club francesi e inglesi.

DIFESA – L’altro esubero è Traorè che finora ha giocato al massimo una cinquantina di minuti e che proprio ad Allegri non piace. Per lui si parla di un prestito in qualche squadra in cui possa giocare con più continuità, anche se si preferirebbe disfarsene subito se dovesse arrivare l’occasione giusta. Ma al posto loro chi si prenderà? In difesa il nome è uno solo: Indi.

Si chiama Bruno Martins Indi, è il terzino del Feyenoord ed è l’oggetto del desiderio di mezza Europa. Vent’anni, sicuramente in uscita durante la prossima estate, il club in vantaggio su di lui sembra l’Ajax, ma la concorrenza non manca di certo visto che ci sarebbero anche Juventus e Inter, per non parlare di altri club stranieri. A centrocampo invece, come si sa, il sogno è Strootman, ma non crediamo che il PSV lo cederà prima di giugno. Per questo la soluzione transitoria potrebbe essere Matuzalem della Lazio che ormai Petkovic ritiene buono solo per riscaldare i seggiolini della tribuna. A giugno andrà in scadenza di contratto, e per questo i rossoneri potrebbero convincere Lotito a cederlo a gennaio al ribasso.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>