Calciomercato Juventus, obiettivi non solo in attacco

di Marco Mancini Commenta

Il calciomercato della Juventus si è infiammato dopo la sconfitta contro il Bayern Monaco. Conte ha spaventato la dirigenza dicendo chiaramente “hanno vinto perché hanno speso”. Dopotutto non è una novità che per vincere la Champions League ci sia bisogno di investimenti importanti, e allora ecco che si ritorna a fare i nomi per la prossima stagione. Soprattutto in attacco dove regna l’incertezza.

L’ultima novità è rappresentata da Ibrahimovic che, con la nuova legge francese sui grandi patrimoni tassati al 75%, secondo alcuni calcoli costerà agli sceicchi circa 70 milioni di euro l’anno. Un’enormità che li spingerà a cederlo. La Juve è ben disposta, ma a patto che il costo del cartellino sia contenuto e che o Ibra si abbassa l’ingaggio, oppure il PSG sia disposto a pagargli una buonuscita che almeno per il primo anno vada a coprire i mancati guadagni.

GLI ALTRI ATTACCANTI – I discorsi sugli altri attaccanti sono fermi. Sanchez è stato rimandato di una settimana, Suarez è di nuovo impossibile (il Liverpool chiede 50 milioni), Immobile sembra destinato al Napoli, e così l’unica novità è su Zaza, convinto dai dirigenti bianconeri a non firmare il rinnovo con la Sampdoria. Resta da capire se andrà alla Juve, al Milan o allo Zenit, ma a quanto pare l’offerta dei bianconeri, che lo vogliono comprare quest’estate e girare in prestito ad un club di A, è quella che lo convince di più. Nelle ultime ore infine si fa largo anche l’ipotesi di un clamoroso rinnovo di Anelka a cui fa comodo giocare una decina di partite in tutta la stagione, chiudendo così la carriera in una grande squadra.

IL CENTROCAMPO – Ma oggi a tenere banco è il centrocampo, con il PSG che si è unito al Bayern Monaco nell’assalto a Vidal. La Juve continua a respingere gli attacchi, ma resta da vedere se davvero qualcuno superasse la soglia dei 30 milioni se continuerà questa opposizione.  Eventualmente si studiano già le alternative che potrebbero essere due giovani olandesi del Feyenoord, Clasie e Vilhena, seguiti anche dalle milanesi e da alcuni club inglesi, oppure far occupare a Pogba il posto di Vidal e prendere Verratti come vice-Pirlo. Quest’eventualità è molto remota visto che per ora sembra dover rimanere a Parigi, ma in futuro il calciatore ha lasciato trapelare che la Juve sarebbe la sua prima scelta in caso di addio al club degli sceicchi. Un addio che potrebbe concretizzarsi in caso di partenza di Ancelotti.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>