Berbatov, si inserisce la Juve: no alla Fiorentina?

di Giovanni Ferlazzo Commenta

Potrebbe svilupparsi in maniera clamorosa la trattativa che fino a stamattina dava per certo il passaggio di Dimitar Berbatov dal Manchester United alla Fiorentina per 5 milioni di euro. Il giocatore era atteso infatti a Firenze nel primo pomeriggio per le visite mediche e la firma sul contratto: ma a sorpresa non si è presentato rimanendo in Germania. Perché? Ha ricevuto un’offerta dalla Juventus, che si inserisce così clamorosamente tra il giocatore e i viola rischiando di far saltare tutto.

TATTICA PER JOVETIC? – Che i bianconeri fossero a caccia di un’attaccante è ormai cosa nota dall’inizio del calciomercato, e a quanto pare avrebbero deciso di giocare un brutto scherzetto ai rivali di sempre della Fiorentina strappando loro l’ambito Berbatov. Dopotutto si tratta di un giocatore di assoluta sicurezza che arriverebbe praticamente low-cost, ma si potrebbe pensare anche a qualcosa di più: un’azione di disturbo per convincere i viola a far partire Jovetic, ovviamente direzione Torino e sponda bianconera.

Qualcuno la definirebbe giustamente una mossa a la “Moggi”, bloccare l’obiettivo della Fiorentina da liberare soltanto se sarà dato l’ok alla trattativa che porterà Jo-Jo alla corte di Antonio Conte. Naturalmente si tratta solo di una semplice supposizione, perché la Juve visti i “no” incassati dagli altri obiettivi potrebbe anche aver deciso semplicemente di tirare dritto su Berbatov e non chiudere il mercato a mani vuote.

TRA JUVE E VIOLA – Di certo la destinazione bianconera sarebbe enormemente gradita all’attaccante bulgaro, che non solo potrebbe contare su un ingaggio superiore rispetto quanto garantito dalla Fiorentina, ma soprattutto restare in Europa e continuare a giocare la Champions League dove con la sua esperienza avrebbe tutte le carte in regola per essere un elemento indispensabile per la truppa campione d’Italia. Di certo ulteriori sviluppi arriveranno nelle prossime ore, per un affare che rischia improvvisamente di infiammare gli ultimi giorni di un povero calciomercato.

Photo credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>