Ballardini al posto di Nedo Sonetti, mossa indovinata?

di Luca 1

Il Cagliari Calcio ha ufficializzato stamane, sul proprio sito ufficiale che il nuovo allenatore del club sarà Davide Ballardini. Quest’ultimo prenderà il posto di Nedo Sonetti, il quale, purtroppo è durato un mese esatto, ottenendo solo un punto in queste 4 settimane con il Cagliari. Per quanto riguarda invece il nuovo allenatore, nel 2005 sedette già sulla panchina del Cagliari, ma con poca fortuna, perché fu esonerato solamente dopo 9 giornate, anche lui ottenendo quattro pareggi e cinque sconfitte.

Ballardini

Ora Ballardini, 44 anni tra pochi giorni , e dopo varie esperienze: nel 2004 con la Sambenedettese, nel 2005 come già citato in precedenza con il Cagliari, e l’ultima avuta con il Pescara , esonerato anche qui dopo 6 giornate ottenendo 2 pareggi e quattro sconfitte. In questi futuri giorni avrà l’arduo compito di risollevare il morale, dopo le varie vicessitudini avute dentro lo spogliatoio tra Foggia e Marchini, episodio nel quale Foggia mandò il suo amico a picchiare il suo compagno di squadra Marchini. Oltre a questo dovrà risollevare le sorti di un Cagliari, ultimo in classifica, che fatica a vincere e segnare (http://www.gazzetta.it/speciali/statistiche/2008_nw/squadre/statistiche_cagliari.shtml). Questi ultimi fatti accaduti anche a causa di una rosa non molto competitiva e da delle riserve non adatte alla massima serie del nostro campionato italiano, vedi : Cotza e Shala. Entrambi totalizzando pressappoco le 5 presenze in tre mesi di partite di calcio.

Nell’ambiente cagliaritano, infatti, sembrerebbe che il presidente del Cagliari Massimo Cellino, si sia accorto di questa rosa povera sotto tutti gli aspetti, incominciando perciò ad osservare alcuni giocatori. Partendo dalla retroguardia Ballardini opterebbe su un portiere di grande esperienza ovvero: Antonio Chimenti 37enne con un passato da titolare in vari club d’Italia. Per quanto riguarda invece il centrocampo, si fa il nome del 23enne centrocampista della Roma: Barusso. Infine per rinforzare l’attacco, ( Acquafresca e Foggia non danno il giusto apporto ogni partita) l’idea sarebbe quella di acquistare Roberto Stellone, attaccante del Torino utilizzato poco in questi mesi da mister Novellino. Se Cellino, riuscisse a portare a termine, queste poche operazioni e Ballardini riuscisse a creare, una buona squadra solida con gli innesti citati prima, le probabilità che il Cagliari si salvi aumenterebbero.

Possiamo dire perciò, che alla fine il destino di una intera stagione del Cagliari, sia affidata in mano a due persone .

 

Commenti (1)

  1. non è male ballardini come allenatore ma al cagliari per essere una squadra forte e competitiva gli mancano tre giocatori per reparto:

    1) daniele DEGANO:attaccante 26 anni dal messina.
    2) simon BARIJIE:difensore 30 dal monza.
    3) francesco di GENNARO:ATTACCANTE: 26 ANNI.

    ballardini questi tre giocatori li devi comprare solo se riesci ad rimanere in serie A;CON QUESTI TRE ACQUISTI LA TUA SQUADRA Fà UN SALTO DI QUALITà ENNORME.

    QUESTO MESAGGIO FATELO LEGGERE AD BALLARDINI.

    RISPONDETEMI AL MESAGGIO PERFAVORE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>