Tavolo della pace iniziato sotto i migliori auspici

di Marco Mancini Commenta

Il tavolo della pace è iniziato. Nove personalità importanti del calcio italiano si sono riunite per chiudere una volta per tutti la vicenda Calciopoli e per tentare di “salvare” il calcio italiano. I convenuti a questo importante incontro sono prima di tutti Andrea Agnelli, presidente della Juventus, che lo ha chiesto. Insieme a lui ci sono il presidente della Figc Abete, quello del Coni Petrucci, quello dell’Inter Moratti, del Napoli De Laurentiis, della Fiorentina Della Valle, il vice del Milan Galliani, il direttore generale della Figc Valentini ed il segretario generale del Coni Pagnozzi.

Piuttosto diffidente all’ingresso Moratti, che si è detto ben disposto a stringere le mani di tutti i convenuti, compreso l’acerrimo rivale Agnelli, ma gli si leggeva in faccia il timore che si ritorni a parlare del famoso scudetto di cartone del 2006 assegnato all’Inter. Anche se il tavolo non è stato riunito per parlare di questo, è chiaro che prima o poi il discorso finirà lì.

Tra i vari temi ci saranno il modo per risollevare le squadre italiane in Europa, ed in particolare il crollo del nostro ranking dovuto alle continue figuracce in Europa League; i modi per risarcire i club usciti da Calciopoli, con tutto ciò che si è venuto a sapere dopo, ed altre “innovazioni” come ha detto De Laurentiis, senza specificare però a cosa si riferisse. Appena i convitati usciranno vi riferiremo cosa si sono detti.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>