Olanda – Italia 1-1: gol, sintesi e video highlights

di Gioia Bò 1

Stadio Amsterdam Arena di Amsterdam

Olanda – Italia 1-1

Reti: 33′ pt Lens (O), 46′ st Verratti (I)

Amichevole di lusso all’Amsterdam Arena, dove i vice-campioni del mondo dell’Olanda affrontavano l’Italia vice-campione d’Europa. Prandelli approfittava dell’occasione per provare uomini e schemi, in vista dei prossimi impegni di qualificazione verso i Mondiali del 2014. In attacco la coppia El-Shaarawy-Balotelli era chiamata a sfondare il muro olandese, mentre le chiavi del centrocampo erano affidate al trio Pirlo-De Rossi-Montolivo.

Poche indicazioni positive per il ct italiano nel corso della prima frazione di gioco, con un’Italia piuttosto contratta e incapace di creare grattacapi alla difesa avversaria. Meglio i padroni di casa, che in un paio di occasioni consentivano a Buffon di guadagnare applausi. Nulla poteva il portierone azzurro sull’incursione di Lens al minuto numero 33, che faceva esultare il pubblico di casa.

Nella ripresa Prandelli gettava nella mischia Diamanti e Florenzi al posto di Pirlo e Candreva, nella speranza di vivacizzare il gioco d’attacco degli azzurri. Ma a spingere erano ancora gli olandesi, menomati dall’uscita di Van Persie, ma rinforzati dall’ingresso di Robben. L’Italia si svegliava negli ultimi 10 minuti e trovava finalmente il gol del pareggio (probabilmente immeritato) al 91′. Verratti si infilava tra le maglie della difesa orange, duettava con Gilardino e piazzava la palla alle spalle di Krul. Prandelli analizza la gara:

Dovremo in futuro correre qualche rischio, ma credo nel 4-3-3″Dobbiamo trovare la nostra identità, e per riuscirci dobbiamo crescere molto ma anche correre qualche rischio: io però credo in questo modulo. È buffo: abbiamo giocato molto meglio in altre amichevoli, ma abbiamo perso. Stasera mi chiedete della prestazione, e non del risultato.

Sulla prestazione di Pirlo:

È un giocatore di grande personalità, ma il suo ruolo di centrale davanti alla difesa è molto delicato: non deve mai uscire in scivolata, altrimenti se non prende palla è poi difficilissimo recuperare.

A voi il video della gara.

[Photo Credits | Getty Images]

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>