Calcioscommesse: lo scandalo arriva in Spagna

di Roberto Bosio Commenta

Foto: AP/LaPresse

Per ora l’unica cosa certa delle indagini del calcioscommesse è che le due agenzie di scommesse dove si gioca di più si trovano a Castellammare – la ricevitoria era controllata dal Clan degli scissionistri dei D’Alessandro – e Casal di Principe.

Accanto a questi dati certi negli ultimi giorni si stanno moltiplicando notizie – che vanno prese con le pinze. L’ultimo in ordine di tempo, è il sospetto che un allenatore della Liga sia in contatto con la Camorra – che ha da anni forti interessi, soprattutto immobiliari, nella patria di re Juan Carlos – per le puntate sul campionato spagnolo.

Attenzione però a considerarlo già connivente con la malavita organizzata, il suo nome potrebbe essere uscito fuori perché i camorristi hanno cercato di avvicinarlo senza riuscirvi, o magari hanno millantato conoscenze che non avevano.

L’indiscrezione comunque viene indirettamente confermata dal procuratore di Napoli, Giandomenico Lepore:

L’inchiesta napoletana può portare anche all’estero, non soltanto verso la Germania ma anche verso altri paesi europei e il Sudamerica.

Il riferimento alla Germania deriva dal fatto che in una intercettazione, un calciatore, un certo Cristian Biancone, indagato per un incontro di Lega Pro della stagione 2008-2009 tra Juve Stabia e Sorrento, aveva dimostrato di sapere in anticipo il risultato di una partita del campionato tedesco – si trattava di BochumEnergia Cottbus, giocata il 28 febbraio del 2009.

Secondo il procuratore napoletano:

Il gioco del calcio è sviluppato anche lì e anche lì c’è un meccanismo per regolare i risultati, ma è ancora da chiarire se il condizionamento viene attuato qui, a Napoli, o corrompendo personaggi anche all’estero.

Vedremo cosa succederà. Per la Spagna è facile immaginare che si ripeta lo stesso atteggiamento omertoso che si è già visto nel ciclismo. E poi dimostrare che una partita è stata taroccata non è semplice.

Anche perché inquirenti ed investigatori, quando interrogano uomini di calcio, si ritrovano quasi sempre di fronte a silenzi e a ridimensionamenti di affermazioni fatte in altre occasioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>