Errori arbitrali, la situazione alla fine del girone d’andata: Palermo campione d’inverno

di Marco Mancini Commenta

Foto: AP/LaPresse

Dopo le prime 19 giornate di campionato è il momento di tirare le somme ed osservare come si sono comportati gli arbitri italiani. Un dato balza all’occhio: a differenza degli altri anni gli errori che hanno influenzato i risultati delle partite sono diminuiti, e così le gare che sarebbero potute finire con un risultato diverso sono 27 su 187 (mancano le gare rinviate). Sono ancora tante, ma meno degli scorsi anni pre e post Calciopoli.

Abbiamo così provato a vedere come sarebbe la classifica senza questi errori, prendendo in considerazione soltanto le mancanze gravi (gol fantasma valutati male, rigori netti non concessi, gol annullati ingiustamente, ecc.) che hanno condizionato il risultato finale, e senza considerare i cartellini, vero problema degli arbitri di quest’anno, i quali non riescono a trovare un’uniformità di giudizio, oppure altri errori gravi che non hanno influito sul risultato. Vediamo cosa ne è venuto fuori.

Dai nostri calcoli risulta dunque che la squadra più “tartassata” dagli arbitri, cioè quella che ha subìto più torti arbitrali, è il Palermo a cui mancano addirittura 7 punti. Senza errori i siciliani sarebbero al primo posto, dato che al Milan di punti ne sono stati regalati ben 5. Le altre squadre che hanno subìto troppi errori sono Bari, Brescia e Chievo a cui mancano 4 punti a testa.

Contrariamente a quanto si possa pensare, e cioè che le big vengono spesso “aiutate” dagli arbitri, vediamo che la squadra a cui sono stati regalati più punti è il Lecce che si ritrova, grazie a parecchie sviste, ben 6 punti in più, tanto che se gli arbitri fossero stati più attenti, si ritroverebbe all’ultimo posto. Il Milan, come detto, ha fatto la sua parte con 5 punti regalati, mentre alla Juventus ne andrebbero sottratti almeno 3, quanto quelli “regalati” anche a Napoli, Roma e Udinese. Vediamo dunque come sarebbe la classifica della fine del girone d’andata di Serie A senza errori gravi e decisivi:

Palermo 38 (+7)          Bologna 24 (=)

Milan 35 (-5)                 Fiorentina 24 (+1)

Napoli 33 (-3)               Cagliari 23 (=)

Lazio 33 (-1)                  Genoa 23 (=)

Inter 31 (-1)                   Cesena 21 (+2)

Roma 29 (-3)                 Catania 20 (-1)

Juventus 28 (-3)           Parma 20 (-2)

Sampdoria 26 (=)         Brescia 19 (+4)

Chievo 26 (+4)              Bari 18 (+4)

Udinese 24 (-3)             Lecce 12 (-6)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>