Beckham difende Victoria e litiga con un tifoso

di Gioia Bò 2

Che l’idillio tra David Beckham e Los Angeles fosse finito lo avevamo capito da mesi, da quando, sbarcato a Milano, i tifosi dei Galaxy lo invitavano a non tornare sui propri passi. Ma chi poteva immaginare che il centrocampista inglese avrebbe trovato così tanti problemi al suo ritorno negli States? Passi per i fischi del debutto, passi pure per l’incontro ravvicinato con un tifoso durante l’amichevole con il Milan, ma ora il confronto-scontro sta diventando quasi un’abitudine.

Nella gara di sabato contro i Kansas City Wizards, lo Spice Boy è stato nuovamente fatto oggetto di insulti vari, con la differenza che stavolta un tifoso con la maglia dell’Inghilterra si è permesso di offendere anche Victoria, definendola “una vera vergogna”. A quel punto il calciatore si è avvicinato con tono minaccioso al supporter, chiedendo spiegazioni. Dopo qualche minuto i due si sono stretti la mano, ma a fine gara David ha dichiarato che quell’uomo non aveva il diritto di indossare la maglia della nazionale a causa delle parole rivolte alla moglie.

Al di là dell’episodio, crediamo proprio che l’avventura di Beckham in terra americana sia bella che conclusa.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>