Pes vs. Fifa, chi vincerà la sfida del 2009?

di Marco Mancini 1

Comincia un nuovo campionato di calcio, e con esso anche la classica sfida che ci accompagna da una decina di anni circa, quella dei due videogiochi leader delle console, Pro Evolution Soccer e Fifa.

La loro uscita è prevista per l’autunno, quindi a tutti i videogiocatori chiediamo ancora un attimo di pazienza, manca un mese e poi potrete scatenarvi con i vostri nuovi videogiochi. Per adesso, mentre continuiamo a giocare alle versioni 2008, cerchiamo di capire come si avvicinano alla sfida i due colossi, per capire quale dei due ci conviene acquistare.


Partiamo dal presupposto che lo scorso anno Fifa 2008 ha surclassato la concorrenza. Per recuperare questo gap gli sviluppatori di Pes hanno tentato di migliorare il proprio prodotto troppo simile di anno in anno, adagiati sugli allori del successo degli anni precedenti. Così il tentativo di miglioramento è diventato quasi una sorta di plagio. Dalle prime immagini possiamo vedere una grafica migliorata, ma molto vicina a quella della EA. I movimenti dei calciatori, è stato promesso, saranno più realistici, ma a guardare il  trailer disponibile su You Tube sembrano ancora troppo rigidi per sembrare veri. Il vero cruccio di questi anni della Konami era quello di aver fatto dei prodotti troppo uguali. Cioè le competizioni a cui si può giocare sono sempre le stesse e i campionati offerti sono troppo pochi rispetto agli oltre 20 presenti in Fifa. Così si è aggiunta la modalità “diventa una leggenda” in cui si impersona un calciatore a cui bisogna far fare carriera in A e farlo diventare un campione. Per evitare le accuse di plagio perchè praticamente identico all’idea di Fifa dello scorso anno si è inserito anche l’aspetto personale, i rapporti con l’allenatore e con i tifosi, e la possibilità di cambiare squadra, cosa che lo scorso anno era impossibile da fare. Il vero problema però restano le licenze. Come ogni anno queste aumentano, ma ancora non avremo il 100% delle squadre originali, ma ci ritroveremo ancora con i nomi inventati dagli sviluppatori. Il punto di forza sarà il miglioramento degli aspetti della giocabilità e i particolari di grafica che però saranno presenti solo nelle versioni per Ps3 e Xbox 360 e sui migliori Pc.

Il problema, a mio avviso, gravissimo di Fifa 2009 è che per ora non è garantita la presenza del gioco su Playstation 2, ma solo sulla 3, Xbox 360 e Pc. Cominciamo col dire che, se già prima la grafica della versione 2008 era eccezionale, in quella 2009 sarà ancora migliorata. I calciatori in versione digitale sono sempre più simili ai loro corrispettivi in carne ed ossa. Il sistema di gioco è ancora migliorato e prevede un sistema diverso dal solito nella versione su computer, dato che dà la possibilità di giocare anche con il mouse. La migliore novità è presente nella versione on-line. Collegandosi ad internet infatti ci saranno aggiornamenti continui in cui i vostri calciatori prenderanno lo stato di forma reale (così non vedremo più correre allegramente Ronaldo tirando calci al pallone, ma sarà infortunato com’è in realtà per gran parte della stagione), oltre che agli aggiornamenti sul mercato. Non ci sono ancora conferme sui campionati, ma probabilmente ci sarà una riduzione, portando a 6 i campionati in cui si potrà giocare. Quindi scordatevi di manovrare Beckham nei Galaxy o lo Zenit nel campionato russo.
Un’altra novità interessante riguarda lo stato di forma non solo fisica, ma anche mentale del calciatore, novità già introdotta nella versione sperimentale di Fifa Manager, e adesso inserita anche nella simulazione.

Non sappiamo quale delle due sarà la migliore, la risposta la avremo ad Ottobre, ma per adesso, dalle premesse, possiamo solo dire che il gap dello scorso anno non sembra proprio colmato, ma che anzi, potrebbe anche essere aumentato.

Commenti (1)

  1. e ,meioo fifaaaaaaaaaaa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>