I dieci calciatori più ciccioni della storia

di Marco Mancini 20

Dimenticatevi i fisici da bronzi di Riace dei calciatori. Non è detto che solo perchè sono atleti debbano avere il fisico scolpito nel marmo. Anzi molto spesso fanno anche tenerezza (e ridere) i cosidetti, per dirla alla spagnola, “Gordi“. Ma vista la lista di nomi, si può capire come magari qualche chiletto in più può portare anche ai successi.

La speciale quanto poco invidiabile classifica l’ha stilata il Sun, la stessa che, per intenderci, ha fatto la classifica delle maglie più brutte della storia.
Fuori da questa classifica sono rimasti dei giocatori che non erano propriamente dei fuscelli come Paul Gascoigne o Angelo Peruzzi, ma non credo si tratti di dimenticanze, perchè tra questi 10 era veramente difficile mettere…la pancia. Non è presente neanche Maradona perchè El Pibe de Oro è ingrassato dopo aver smesso di giocare.


Al decimo posto abbiamo John Hartson, ex stella, si fa per dire, del West Ham. La sua caratteristica era che il suo peso saliva e scendeva come uno yo-yo (parola del Sun), e soprattutto la sua violenza, in campo e fuori, che lo ha portato, durante un allenamento, a prendere a calci un suo compagno di squadra dopo un tackle un pò troppo duro. La sua carriera però non è stata male, dato che lo ha portato a giocare 50 volte con la sua nazionale, segnando ben 14 gol.

Al nono posto troviamo l’ex parmense Tomas Brolin, che ai tempi della sua permanenza in Italia era un folletto, ma trasferitosi in Inghilterra si è dato alla bella vita, a causa anche di un infortunio che lo tenne lontano per molto tempo dai campi di gioco, e che lo portò ad ingrassare di anno in anno. Nella nazionale svedese è riuscito a segnare 26 gol in 47 partite.

Dopo di lui troviamo Andy Reid, il primo di questa lista ad essere ancora in attività. Reid è considerato uno dei migliori mancini d’Inghilterra, ma il suo piede è letale quanto la sua pancia. Attualmente gioca nel Sunderland, ed è anche nazionale irlandese.

Al settimo posto troviamo Neil Ruddock, ex difensore di Liverpool e Tottenham. Soprannominato Beefy Ruddock per il suo girovita non propriamente filiforme, fu mandato in serie B allo Swindon nel tentativo di fargli perdere peso, inutilmente. E’ passato alla storia per essere stato uno dei pochi giocatori a non essere riuscito ad entrare nei calzoncini della sua divisa.

Al sesto posto troviamo uno dei pesi massimi che visto fuori dai campi nessuno prenderebbe per un calciatore. Stiamo parlando di Neville Southall, portiere dell’Everton, che nonostante il suo peso non propriamente da gatto, ha raggiunto il 97esimo posto nella classifica dei 100 giocatori più forti della storia, anticipando gente come Bebeto.

In quinta posizione troviamo uno dei più grandi campioni di tutti i tempi: Ferenc Puskàs. L’ex attaccante di Real Madrid e dell’Ungheria (in cui segnò 84 gol in 85 partite) è passato alla storia per le sue numerose reti, ma anche per il suo stato di eterno sovrappeso che gli aveva assegnato il soprannome di “El Cañoncito”, cioè piccolo cannone, uno stato che però nel calcio di 50 anni fa non era un grosso ostacolo.

Ai piedi del podio troviamo Jan Molby, centrocampista del Liverpool degli anni ’90, che nonostante il suo peso, è da sempre considerato una bandiera dei Reds (in cui ha militato per 12 anni), grazie al suo cuore e alla grinta che metteva in campo contro avversari più gracilini.

Medaglia di bronzo per Micky Quinn il baffone. La curva del Coventry aveva coniato un coro per lui che diceva “He’s fat, he’s round, he’s worth a million pounds — Micky Quinn, Micky Quinn!” (è grasso, è tondo, vale un milione di sterline, è Micky Quinn, Micky Quinn). Sumo, com’era soprannominato dai suoi tifosi, si definiva “il calciatore più veloce del mondo oltre una iarda”.

Ad un passo dalla vittoria ci arriva William Foulke, il più vecchio calciatore della classifica, che militò nello Sheffield United e nel Chelsea a cavallo tra l’800 e il ‘900. Il suo peso era dovuto anche alla sua stazza generale. Era considerato un gigante, ma era anche soprannominato “Fatty” (ciccione) dai suoi sostenitori. I suoi chili però non gli hanno negato di vincere il campionato con lo Sheffield e arrivare 3 volte in finale di FA Cup.

Il calciatore più grasso della storia, com’era prevedibile, è il brasiliano del Milan Ronaldo. Di lui sappiamo più o meno tutto, anche che la sua carriera è a rischio non per il suo peso, ma per le sue ginocchia troppo fragili. L’ormai ex fenomeno non è più filiforme da quando ha lasciato l’Inter per il Real Madrid, ma la sua stazza gli ha permesso ugualmente di vincere due coppe del mondo e due palloni d’oro. Mica male per uno che è considerato il calciatore più grasso della storia.

Commenti (20)

  1. Mi sembra esagerato Ronaldo come il più ciccione… dai, guardate il terzo! è un botolo!

  2. maradona ora è cosi ma prima era na stecca e poi non lo metti julio babtista

  3. l’ordine non è giusto ma ci vedete

  4. @ Gio:
    @ Gio:
    gio ronaldo è il piu chiatto

  5. che schifi non si capiasc nul

  6. @ saimon:
    come avrai sicuramente letto all’inizio dell’articolo, la classifica non l’abbiamo fatta noi ma il Sun 😉

  7. E Beppe Signori? Marcelo Salas? Cassano? Mi sembra manchino degli ottimi interpreti della tavola!

  8. bè no dai, signori e salas non erano ciccioni, erano solo bassi e quindi potevano sembrare tarchiati.
    Cassano manca perché alla fine è stato “ciccione” solo per qualche mese, un anno al massimo. Di certo adesso non si può dire che sia fuori forma. Vedi Ronaldo invece, che anche se è tornato a segnare, continua sempre ad avere un bel po’ di chili di troppo….

  9. Forse non ricordi bene Salas quando alzava la maglia e nemmeno l’ultimo Signori di Bologna (ben diverso da quello della Lazio)

  10. chi si ricorda del mitico Massimo Piloni eterno secondo di zoff alla juve e poi portiere del Pescara?

  11. Caro Mancini,curiosa e originale questa rubrica,complimenti:se non te la prendi,al primo posto io ci metterei FARA,grandissimo centrocampista anni 70 del Bari,tecnicamente dotatissimo,ma fisicamente un ingombro,tanto è vero che giocava da fermo

  12. grazie per i complimenti 😉
    terremo conto di questo Fara per la prossima volta

  13. OTTIMA CLASSIFICA

  14. Julio Baptista? Lui non è grasso, ma grosso, ha una massa muscolare non indifferente.

  15. bè non è di certo filiforme

  16. FANNO TUTTI SCHIFO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>