Serie B 23a giornata: FOTO di Triestina – Novara 1-1

di Moreno Commenta

Foto: AP/LaPresse

Posticipo della ventitreesima giornata di serie B.
Stadio Nereo Rocco, Trieste:
Triestina-Novara 1-1
Reti:
20′ pt Lunardini (T), 14′ st Motta (N)

C’era da approfittare del mezzo passo falso compiuto da Atalanta e Siena che, nelle rispettive sfide di sabato, non sono riuscite ad andare oltre il pari (casalingo per i bergamaschi, fermati sullo 0-0 dal Varese; esterno dei toscani, che hanno impattato a reti inviolate sul campo della Reggina). Piemontesi, a meno uno prima della gara serale, costretti a inseguire per una delle prime volte della stagione e chiamati a mostrare fino a che punto la tenuta di una condizione strepitosa nel corso della prima parte, fosse intatta. Le recenti prestazioni, e i punti persi per strada, qualche dubbio lo lasciavano e andava a fare il paio con quelli suggeriti da una Triestina in scarsa condizione. Invischiati nella lotta per non retrocedere, gli alabardati avevano disperata necessità di fare punti.

Gli ospiti potevano contare sulla presenza, in contemporanea, della coppia offensiva composta da Bertani e Gonzalez; dal canto suo, il tecnico  Salvioni era nuovamente nelle condizioni di schierare Della Rocca dall’inizio con Antonelli e Longoni quali spalle ottimali di un reparto offensivo finora poco propenso al gol. Massima concentrazione fin dalle prime battute e lo si è evinto dal timore con cui i ventidue in campo hanno provato sortite offensive. Al 5′ la prima occasione, costruita dai padroni di casa: al tiro Antonelli, sfera a lato.

E’ un timido affacciarsi verso la porta avversaria ma anche la maniera con cui i locali cominciano a imprimere al match il proprio ritmo. Con il passare dei minuti diventano padroni del campo e, complice un Novara stranamente fuori partita, è l’undici di casa a trovare per primo la via del gol. Scocca il 20′ quando un fallo al limite dell’area commesso da Parola consente alla Triestina di calciare una punizione interessante. Se ne incarica Lunardini che, calciando in maniera magistrale, lascia Ujkani immobile, inerme e battuto.

Il gruppo di mister Tesser, subito lo svantaggio, si scuote. Comincia a giocare e acquisire sicurezza dei propri mezzi, inizia a macinare chilometri e intessere trame corali che mettono in crisi la retroguardia di casa. Bertani e Gonzalez, finalmente, si affacciano dalle parti di Colombo: la rete non arriva solo per imprecisione ed eccessiva superficialità al momento della conclusione.

Messa in archivio la prima parte, il Novara riprende da dove aveva lasciato: ancora pressione e ritmo incalzante, finchè il pari arriva. E’ il 14′ quando Motta, che stava per lasciare il terreno di gioco, prova un tiro dalla distanza che si infila in rete. C’è il tempo per assistere all’esordio, nelle file piemontesi, di Alex Pinardi, approdato a Novara da Cagliari in una riproposizione virtuale degli scambi commerciali del fu Stato Sabaudo. Ma nemmeno Pinardi, nello scampolo di gara giocato, riesce a regalare ai compagni il gol partita. Novara appaiato a Siena e Atalanta al primo posto, Triestina quartultima con il Portogruaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>