Serie B 37^: vincono Cittadella e Sassuolo, Lecce e Gallipoli. Balotelli a Brescia

di Moreno Commenta

Cesena-Empoli 2-3
Albinoleffe-Frosinone 4-1
Ascoli-Piacenza 1-1
Brescia-Reggina 0-0
Cittadella-Mantova 6-0
Crotone-Torino 1-0
Gallipoli-Salernitana 3-2
Grosseto-Lecce 0-3
Sassuolo-Ancona 1-0
Vicenza-Padova 0-0
Triestina-Modena lunedì ore 20.45

Cesena-Empoli: nell’anticipo del venerdì, accade di tutto. Compreso il fatto che il Cesena, in vantaggio dopo un minuto di gioco, riesca a perdere la partita in maniera clamorosa e consentire all’Empoli di mettere da parte la maledizione da trasferta. Coralli, Musacci e De Giorgio vanificano i gol di Colocci e Schelotto e consentono ai toscani di portarsi a due punti dal sesto posto. Emiliani a ridosso della terza piazza.

Albinoleffe-Frosinone: solito gran finale di stagione dei bergamaschi, presi per mano – stavolta – da uno scatenato Torri. Si va a prendere il palcoscenico, il talento di casa, e per una volta oscura il più quotato Ruopolo: alla tripletta di Torri fa seguito anche la marcatura di quest’ultimo mentre il Frosinone continua a vegetare nei bassifondi.

Ascoli-Piacenza: gli emiliani non ne mollano più neanche una e pure ad Ascoli, su un campo delicato e difficile, strappano un punto vitale per il conseguimento della salvezza. La rete di Moscardelli sblocca l’incontro e porta in vantaggio gli ospiti; fa seguito il pareggio di Antenucci allo scadere della prima frazione di gioco. Nella ripresa, tattica e ordine per conservare il pari.

Brescia-Reggina: la nota di maggiore interesse della gara al Rigamonti la fornisce la presenza di Mario Balotelli in tribuna. Per il resto, tra le Rondinelle e i calabresi viene fuori una gara maschia e intensa ma le occasioni da gol – quelle nitide – scarseggiano. Il punto va meglio agli ospiti che, in questo momento sono diversi punti più su dalla zona critica dei play out. Brescia al quarto posto.

Cittadella-Mantova: bellissimo, questo Cittadella. A tal punto cinico e spettacolare da riuscire a chiudere nel migliore dei modi – e per sei volte – la marea di occasioni da gol costruite. Punteggio tennistico che evidenzia le marcature di Ardemagni dopo 12′, tripletta di uno scatenato Bellazzini e doppietta di Pettinari.

Crotone-Torino: bastano due minuti e il Crotone archivia la pratica grazie a un acuto di Gabionetta. Il Torino non lo sa ancora ma è la rete che condanna i granata a una sconfitta a questo punto importante per il fatto che, là davanti, le squadre di vertice non si fermano. Bianchi e compagni, ora, sono tagliati fuori dai play off ma è inutile dire che due punti – tanta la distanza che separa il Torino dal sesto posto – sono recuperabili nelle prossime, ultime, cinque giornate.

Gallipoli-Salernitana: la vittoria contro i granata, già condannati alla Lega Pro, consente ai pugliesi di continuare a sperare. Doppio Scaglia (il secondo gol su rigore) e Centi vanificano la doppietta di Orlando.

Grosseto-Lecce: mazzata per i toscani, che si vedono sconfitti in maniera netta dai primi della classe in un confronto che serviva più al Grosseto per consolidare la posizione utile agli spareggi finali che al Lecce, la cui promozione non è che una formalità. Tre gol dei salentini – portano la firma di Giacomazzi, Angelo e Corvia – che non faticano a frenare la corsa di Pinilla e compagni, in giornata sfavorevole.

Sassuolo-Ancona: secondi e soli. Gli emiliani continuano a sognare grazie alla rete di Martinetti che, al 21′ del primo tempo, manda in estasi il tifo locale. Il micidiale attacco ospite non riesce a incidere per l’efficace tenuta della retroguardia dei padroni di casa.

Vicenza-Padova: si gioca per l’equilibrio e ne scaturisce un punto a testa che fa bene a entrambe le formazioni venete.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>