Serie B 14a giornata: Novara ed Empoli si annullano. Batosta Livorno, bene Atalanta e Torino

di Moreno Commenta

Foto: AP/LaPresse

Atalanta-Modena 1-0: 47′ pt Bonaventura (A)
Cittadella-Reggina 1-2: 35′ pt Dalla Bona (C), 41′ pt rig. e 10′ st rig. Viola (R)
Frosinone-Crotone 2-3: 37′ pt Tedeschi (C), 42′ pt Curiale (C), 14′ st e 46′ st Sansone (F), 21′ st Cutolo (C)
Grosseto-Varese 0-0
Livorno-Triestina 1-3: 28′ pt Longhi (T), 32′ pt Dionisi (L), 3′ st Godeas (T), 36′ st Gherardi
Novara-Empoli 1-1: 13′ pt Bertani (N), 12′ st Lazzari (E)
Pescara-Piacenza 2-2: 16′ pt Gessa (Pe), 27′ pt Bianchi (Pi), 36′ pt Piccolo (Pi), 35′ st Sansovini (Pe)
Portogruaro-Padova 1-1: 9′ pt Succi (Pa), 18′ st Altinier (Po)
Sassuolo-Ascoli 0-1: 45′ pt Lupoli (A)
Torino-Albinoleffe 1-0: 46′ pt Bianchi (T)
Vicenza-Siena rinviata (8 dicembre ore 15)

Atalanta-Modena 1-0: nonostante la buona vena locale, per vincere la resistenza della difesa canarina occorre attendere il primo minuto di recupero della prima frazione. Su calcio d’angolo di Troest, Bonaventura raccoglie in area e conclude in gol. Alfonso incolpevole.

Cittadella-Reggina 1-2: i ventidue si scatenano nella parte finale della prima frazione. Il vantaggio momentaeo è dei padroni di casa che vanno in gol al 35′: pennellata di Dalla Bona su punizione. Passano 6′ e la Reggina pareggia: rigore di Viola su cui Villanova non può nulla. Ci prendono gusto, i calabresi, che nel secondo tempo – ancora su rigore, ancora Viola – ribaltano il risultato.

Frosinone-Crotone 2-3: due azioni corali ben manovrate consentono agli ospiti di tramortire i ciociari già nella prima frazione di gioco. Al vantaggio di Tedeschi (tiro da distanza ravvicinata) fa seguito il raddoppio di Curiale. Nella ripresa, Carboni gioca la carta Sansone e il neoentrato accorcia le distanze con immediatezza: buono spunto (14′) su cui Concetti non può opporre resistenza. Menichini corre ai ripari adottando la stessa mossa del rivale: dentro forze fresche (Cutolo), arriva la terza rete (Cutolo). La disperazione di Sansone regala ai locali la seconda rete, allo scadere di tempo.

Grosseto-Varese 0-0: poco o nulla. Ci provano con maggiore insistenza i locali ma la retroguardia ospite si copre nel migliore dei modi. Pereira è il più pericoloso tra i lombardi, D’Alessandro si perde con il passare dei minuti.

Livorno-Triestina 1-3: Longhi gela il Picchi dopo 28′. Disattenzione della retroguardia locale e il difensore riesce a siglare il vantaggio inzuccando alle spalle di De Lucia. Il Livorno si scuote e trova il pari: passano 4′ e Dionisi è il più lesto a raccogliere il cross  di Surraco, Colombo non ci arriva. Al 3′ della ripresa, altra sensazione gelida per il pubblico labronico: Godeas, solo davanti alla porta di De Lucia, riporta in vantaggio la Triestina. Locali in dieci dal 25′ per il rosso a Perticone, ne approfitta Gherardi per mettere al sicuro il punteggio.

Novara-Empoli 1-1: in sequenza.Prima conclusione, parata; seconda conclusione, parata; terza conclusione, gol. Bertani esalta Handanovic prima di metterlo a sedere definitivamente alla terza ribattuta. Meglio l’Empoli nelle fasi iniziali della ripresa, le stesse in cui Lazzari (12′) sfrutta a dovere l’assist di Coralli.

Pescara-Piacenza 2-2: fasi iniziali scoppiettanti, con gli abruzzesi capaci di trovare il vantaggio dopo 16′ grazie a un colpo di testa di Gessa da distanza ravvicinata. La replica del Piacenza è immediata: emiliani pronti nella reazione e capaci di pareggiare con Bianchi che conclude a rete da centro area. Parte centrale con manovre a centrocampo poi la prodezza di Piccolo che, presa palla al limite calcia in maniera vincente. I tentativi degli abruzzesi vanno a buon fine a 10′ dal termine: Ganci assiste, Sansovini colpisce.

Portogruaro-Padova 1-1: segna sempre lui. Davide Succi (tredicesimo centro stagionale) carbura in 9′ e va a trafiggere Rossi con un bolide da fuori area che si infila nell’angolino alla sinistra dell’estremo locale. Ripresa: lavoro immane da parte dei locali, riversati in avanti nel tentativo di riequilibrare la gara. Il Portogruaro ci riesce al 18′: Lanzoni serve Altinier, il colpo di testa è fruttuoso.

Sassuolo-Ascoli 0-1: gli emiliani sembrano ancora lontani dalla migliore condizione di forma. Ascoli accorto e pronto nelle ripartenze: al 45′ il vantaggio bianconero giunge sugli sviluppi di un rigore calciato da Lupoli che, dopo la ribattuta dell’estremo di casa, indovina il tap in.  Al 5′ di recupero della ripresa, Masucci spreca il rigore del pareggio.

Torino-Albinoleffe 1-0: inventa Scaglia, realizza Bianchi. Il vantaggio granata, allo scadere del primo tempo, arriva grazie al dialogo tra i due che riescono a prendere in contropiede la retroguardia bergamasca. Tanto basta per conseguire i tre punti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>