Serie B 10a giornata: il Torino cade a Livorno; Reggina ingorda, Novara corsaro

di Moreno Commenta

Foto: AP/LaPresse

Livorno-Torino 2-1: 19′  pt Tavano (L), 11′ st Luci (L), 22′ st Bianchi (T)
Crotone-Piacenza 0-1: 3′ pt Piccolo (P)
Atalanta-Ascoli 2-1: 19′ pt, 27′ pt Doni (At), 19′ st Ciofani (A)
Frosinone-Modena 1-1: 1′ pt Cariello (F), 25′ pt Bellucci (M)
Portogruaro-Varese 1-1: 27′ st Ebagua (V), 33′ st Altinier (P)
Sassuolo-Novara 0-1: 17′ pt Motta (N)
Triestina-Reggina 0-4: 36′ pt e 22′ st Bonazzoli (R), 30′ st Missiroli (R), 31′ st Viola (R)
Vicenza-Albinoleffe 1-0: 12′ pt Abbruscato (V)
Pescara-Grosseto 4-2: 8′ pt Freddi (G), 37′ pt, 46′ pt Ganci (P) su rig, 4′ st e 28′ st Sansovini (P), 49′ st Allegretti (G)
Padova-Cittadella lunedì 18 ottobre ore 19
Empoli-Siena lunedì 18 ottobre ore 21

Livorno-Torino 2-1: passano 19′ di attendismo prima che Tavano, con una conclusione ravvicinata, sblocchi l’incontro e regali la prima gioia al Picchi. La reazione del Torino è veemente ma confusa, nulla di meglio per la retroguardia di casa che soffre ma corre pochi rischi concreti. Anzi, sono ancora i labronici a trafiggere Rubinho dopo 11′ della ripresa: la prodezza, stavolta, è di Luci che indovina la traiettoria vincente con un bolide da fuori area. E’ l’epilogo, anche se Bianchi riesce a riaprire la gara con un tiro a due passi da De Lucia.

Crotone-Piacenza 0-1: inventa Graffiedi e il pubblico locale si zittisce dopo 3′. La punta piacentina libera Piccolo al tiro, l’attaccante conclude di precisione e regala il vantaggio ai compagni. Presi per mano da Ginestra, i locali tentano la replica ma sbattono a più riprese contro il muro emiliano.

Atalanta-Ascoli 2-1:
la doppietta di Doni nella prima frazione di gioco (due conclusioni vincenti di destro, al 19′ e al 27′) è un biglietto da visita che il tifo orobico attendeva da un pezzo. Tutto bene per l’Atalanta nei primi 45′ di gioco ma la ripresa mette paura all’Azzurri d’Italia: Ciofani accorcia lo svantaggio con un colpo di testa ma, a denti stretti, l’undici di Colantuono riesce a portare a casa i tre punti.

Frosinone-Modena 1-1: la voglia dei ciociari di sterzare rispetto agli ultimi risultati è tutta visibile nella marcatura immediata di Cariello (1′) che è abile a sfruttare l’assist di Santoruvo ma per i padroni di casa c’è da fare i conti con Claudio Bellucci che, pungente sotto porta come sempre, pareggia il computo dei gol al 25′.

Portogruaro-Varese 1-1: nella prima parte di gara sono i locali a pressare con maggiore efficacia ma la retroguardia lombarda difende bene. La ripresa, invece, oltre a regalare maggiori emozioni consente al Varese, pronto a ripartire in velocità, di sbloccare il match con Ebagua (27′). Il pari dei padroni di casa arriva dopo 6′: in gol Altinier (terzo centro stagionale) con un colpo di testa.

Sassuolo-Novara 0-1: neppure gli emiliani, arrabbiati e obbligati a fare punti, riescono a frenare un Novara scatenato. Basta un guizzo di Motta (19′) che insacca alle spalle di Pomini con una inzuccata vincente per consentire ai piemontesi di espugnare Sassuolo.

Triestina-Reggina 0-4:
prova di forza dei calabresi contro una squadra che difficilmente perde tra le mura del Rocco. Eppure, stavolta la Triestina è affondata in seguito ai colpi di Bonazzoli (doppietta, quota nove gol stagionali), Missiroli e Viola (grande rete la sua, botta da fuori area che finisce sotto la traversa).

Vicenza-Albinoleffe 1-0:
Abbruscato è una garanzia. Passano 12′ e la punta vicentina porta in vantaggio i suoi con un tiro da posizione centrale che trafigge Tomasig. Nella ripresa la replica dell’AlbinoLeffe è frenata dal doppio giallo a Hetemaj che costringe gli uomini di Mondonico a chiudere in inferiorità numerica.

Pescara-Grosseto 4-2: Ganci e Sansovini stendono il Grosseto con una doppietta a testa. eppure, prima che si scatenasse l’attacco abruzzese, erano stati i toscani a sbloccare l’incontro grazie a Freddi (8′) che di testa anticipava la retroguardia locale. Il gol di Allegretti nel finale serve solo a rendere meno pesante il passivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>