Recupero 20a giornata serie B: FOTO Livorno – Padova 3-3

di Moreno Commenta

Foto: AP/LaPresse

Recupero della ventesima giornata di serie B.
Stadio Picchi, Livorno:
Livorno-Padova 3-3
Reti:
16’ pt aut. Renzetti (P), 31’ pt e 19′ st Tavano (L), 3′ st e 35′ st Vantaggiato (P), 28′ st Ronaldo (P)

I riflettori dello stadio Picchi si accendono in maniera anomala rispetto alla consuetudine nel corso di un martedì sportivo che pone di fronte al recupero della ventesima giornata di cadetteria (Livorno-Padova, lo scorso 19 dicembre, non si era disputata per le copiose nevicate che tennero sotto scacco la Toscana intera) e al primo dei quattro quarti di finale di coppa Italia. Fondamentale, la sfida in terra livornese, per entrambe le compagini: i labronici, senza ombra di dubbio, puntavano a ottenere i tre punti per avvicinarsi in modo significativo al trio di testa; i veneti, dal canto loro, si ritrovavano nella condizione di provare, sbancando Livorno, a porsi quale seria candidata per il conseguimento di un posto nei play off.

Qualche dato statistico in preparazione del match porta a dire che dopo 22 giornate di campionato il Livorno, in casa, ha vinto quattro volte, tre i pareggi e altrettante le sconfitte (una differenza reti di più uno in virtù delle quattrodici messe a segno e delle tredici subite). Il percorso esterno del Padova è poco incoraggiante: zero vittorie all’attivo, cinque pareggi e cinque sconfitte (male anche la differenza reti con otto centri a fronte delle quindici marcature incassate).

Nelle file locali, Pillon si affida al duo offensivo composto da Dionisi e Tavano alle cui spalle agisce un centrocampo muscolare; Calori non rinuncia alla trazione anteriore optando per la presenza contemporanea di Vantaggiato, De Paula ed El Shaarawy. I padroni di casa, sostenuti da non molti fedelissimi, prendono per primi l’iniziativa e partono decisamente meglio. Del Livorno le prime scorribande in area avversaria: poche conclusioni ma la capacità di mettere pressione alla retroguardia ospite frutta il vantaggio. A regalarlo è una sfortunata autorete di Renzetti che, al 16’, tocca verso la porta difesa da Cano il quale non può far nulla per evitare lo svantaggio. Quindici minuti doppo la coppia Surraco – Tavano costruisce il raddoppio: l’assist è del primo, il tocco vincente è del capitano.

La prima frazione sembra aver archiviato la gara, ma il Padova della ripresa è da applausi: preso per mano da Vantaggiato – che al 3′ accorcia le distanze con un colpo di testa da ottima posizione su assist di Ronaldo – il gruppo ospite vanifica la terza marcatura di casa (ancora Tavano ben servito da Dionisi) con due reti a distanza ravvicinata. Il 3-2 è di Ronaldo (anche la cadetteria ne ha uno, gran bel giocatore!) che insacca direttamente da calcio di punizione mentre il pari definitivo e dello stesso Vantaggiato che finalizza un bel contropiede in velocità. La classifica la muovono entrambe, non abbastanza da lasciare il segno. Ma la zona play off, per l’una e per l’altra, è lì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>