Le pagelle di Juventus – Roma 4-0

di Giovanni Ferlazzo 2

Una Juventus clamorosamente bella seppellisce la Roma sotto quattro reti e compie uno sprint decisivo in chiave scudetto. Il Milan adesso è lontano 3 punti, con gli scontri diretti a favore della truppa di Conte. Partita decisa già dopo la prima mezz’ora: doppietta di Vidal e rete di Pirlo sugli sviluppi di un calcio di rigore concesso per fallo su Marchisio di Stekelenburg (espulso). Lo stesso principino sigla il poker nella ripresa.

JUVENTUS:

Buffon 6 – Praticamente inoperoso, attento quando serve.

Barzagli 6,5 – Un paio di ottimi interventi agli inizi del primo tempo nel momento in cui la Roma aveva provato una timida reazione. Poi, ordinaria amministrazione contro il nulla.

Bonucci 6 – Gli attaccanti della Roma non si vedono quasi mai, lui di conseguenza altrettanto. Ma è sempre efficace e attento.

Chiellini 7 – Bravo come sempre in difesa, anche se questa sera era facile, e si fa vedere spesso anche in attacco.

Lichtsteiner 7 – Spinge come un forsennato fino all’ultimo minuto. Protagonista di un siparietto con Lamela dove sembra “ricevere” uno sputo dall’argentino dopo avergli fatto il gesto dei quattro gol simile a quello di Totti in un vecchio Roma-Juve.

Vidal 8 – Straordinario, semplicemente straordinario. Due gol, uno più bello dell’altro, che confermano quanto sia decisivo per questa Juve. (Giaccherini s.v.)

Pirlo 7 – Padrone incontrastato del centrocampo, come al solito. Bravo a ribattere subito in rete dopo aver fallito il calcio di rigore.

Marchisio 7 – Chiude la partita con un gran gol a coronamento di un’ottima prestazione.

De Ceglie 6,5 – Ha ancora qualche problema quando si tratta di trovare la precisione nei cross, ma è suo l’assist che apre la goleada juventina.

Quagliarella 6,5 – Nuova chance da titolare che l’attaccante napoletano non spreca. Qualità e intraprendenza in attacco. (Del Piero s.v.)

Vucinic 7 – Solita sostanza in attacco, gli è mancato solo il gol ma ha dato il via alle azioni dei primi due gol. (Borriello s.v.)

 

ROMA:

Stekelenburg s.v. – Incolpevole sui due gol, viene espulso in maniera fiscale dall’arbitro per il calcio di rigore concesso a Marchisio.

Rosi 4 – Costantemente in difficoltà, come tutta la squadra, specialmente in difesa.

De Rossi 5 – Luis Enrique si intestardisce e lo schiera come difensore centrale. Non è il suo ruolo, si vede.

Kjaer 5,5 – Paradossalmente tra i migliori, anzi il meno peggio in difesa. Mette una pezza quando può, ma quattro reti non si prendono senza colpe.

José Angel 4,5 – Nullo in fase di spinta, in difesa neanche a parlarne.

Perrotta 5 – Travolto dall’onda juventina non può far nulla per opporsi.

Gago 5,5 – Uno degli ultimi a mollare, se non semplicemente l’unico a non farlo mai. Ma non basta per fargli prendere la sufficienza.

Marquinho 5 – Uno-due inserimenti, poi il nulla.

Pjanic 5 – Prova ogni tanto ad accendere la luce quando la Roma è ancora marginalmente in partita. Poi si spegne come tutti. (Lamela 4 – Le immagini TV devono ancora chiarire bene il fatto, ma sembra sputare a Lichtsteiner sul 4-0. Vergognoso).

Osvaldo 4 – Completamente fuori dal gioco, ma del resto la prestazione di tutta la squadra è stata pessima. (Bojan s.v.)

Borini s.v. – Sostituito per far spazio a Curci alla mezz’ora. (Curci 6,5 – Il migliore in campo, respinge il rigore e compie un paio di ottimi interventi).

Photo credits | Getty Images

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>