Di Benedetto: “Stadio nuovo entro il 2016”

di Stefano Rodinò Commenta

La nuova Roma che parla americano ha una priorità assoluta, voluta fortemente dal Presidente Thomas Di Benedetto. E’ lo stadio di propietà, che deve esser costruito il più presto possibile. Si parla di due siti  disponibili, e di un idea per erigerlo in tre anni, ma lo stesso Di Benedetto dice poi che è più probabile che ce ne vogliano 5. Nel 2016 quindi, anche la Roma seguirà le orme della Juventus, prima squadra in Italia ad aver uno stadio di propietà.

Abbiamo in programma ulteriori incontri, ma credo che i siti potenzialmente disponibili siano un paio. Idealmente si potrebbe parlare di tre anni, ma più probabilmente parliamo di cinque

Inoltre, Di Benedetto oltre ai risultati sportivi, vuole ottenere risultati economici e stabilità per la nuova Roma. Come testimoniano le sue parole, si dovrà riequilibrare i conti senza i proventi della Champions League, che dovrebbero esser un bonus in più:

Equilibrare i conti senza fare la Champions League. Questa è un altro obiettivo che ci siamo prefissati. Se la faremo sarà un bonus fondamentale in più per noi

Come farlo? I tifosi sperano senza cessioni eccellenti, anche se in caso di proposte indecenti per De Rossi  la dirigenza potrebbe cedere e sistemare i conti grazie a qualche movimento in uscita sul mercato. Infine Di Benedetto ha parlato anche dei suoi primi mesi in Italia, e dell’ accoglienza ricevuta a Roma da parte della gente e dei tifosi:

Si tratta ovviamente di un’esperienza nuova. Non sono uno a cui piace apparire in pubblico, ora tutto ad un tratto sono un personaggio pubblico, almeno qui a Roma. Devo ammettere di essere rimasto sorpreso di quanto sia stato intenso. Me lo ero immaginato, me lo aspettavo un po’, ma non così tanto

Ma prima di pensare al futuro, c’è un derby da giocare Domenica…

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>