Euro 2012, sarà l’Italia di Balotelli

di Giovanni Ferlazzo Commenta

Mancano poco più di 24 ore all’inizio di Euro 2012 con la sfida inaugurale tra Polonia e Grecia. La nostra nazionale si prepara ad affrontare domenica alle 18 la Spagna campione di tutto nelle peggiori condizioni possibili: calcioscommesse e forma e gioco che sembrano scomparsi al cospetto della Russia. Intervenuti in conferenza stampa, Thiago Motta e Giaccherini si sono però detti convinti che Balotelli potrà fare la differenza.

UOMO DIVERSO? – Thiago Motta è convinto che Mario non sia cambiato dai tempi dell’Inter.

Diverso da allora? No, è sempre lo stesso, e anche qui ci fa arrabbiare. Mario è un bravissimo ragazzo, un ragazzo perbene e fuori dal campo gli vogliamo tutti un gran bene, deve però avere una grande responsabilità in campo perché veste la maglia della nazionale che gioca un torneo importantissimo. Deve essere in forma e lavorare per la squadra perche è uno che può fare la differenza ed alla fine sono convinto che riuscirà a togliersi delle belle soddisfazioni.

Una battuta sulla Spagna, che non ritiene affatto in difficoltà:

Non credo che siano meno forti perché non giocano Villa e Puyol. Stanno vivendo un momento molto buono perché negli ultimi 4 anni hanno vinto tutto e anche se mancano due giocatori come Villa e Puyol, possono vantare elementi dello stesso livello che possono sostituirli. Loro non cambiano tanto, giocano all’attacco, pressano alto, siamo noi che dobbiamo entrare in campo con la voglia fin dall’inizio di vincere e giocare all’attacco.

BALOTELLI UOMO PRINCIPALE – D’accordo con il compagno di squadra è Emanuele Giaccherini, che ringrazia Conte e spende parole di elogio per Balotelli.

Se devo scegliere un giocatore, dico Balotelli, punto su di lui. Conte? Ho sentito il mister, gli ho detto che in questo momento gli sono molto vicino, e l’ho ringraziato per quello che mi ha dato dal punto di vista umano e tecnico. Se sono qui gran parte del merito è suo. Per quanto mi riguarda sto sicuramente bene, sono in gruppo dal 26 maggio e mi sono subito messo a disposizione, facendo quello che ho sempre fatto negli allenamenti con la Juventus. I test atletici sono stati positivi e anche Prandelli mi ha visto bene.

Photo credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>