Amauri apre all’Italia

di Marco Mancini 4

Ancora un ripensamento per il giocatore della Juventus Amauri, sulla possibilità di vestire la maglia azzurra. L’attaccante brasiliano, con origini italiane, da tempo sta ricevendo segnali da Marcello Lippi che lo vorrebbe in nazionale, ma finora, nonostante stia per arrivare il passaporto comunitario, Amauri si era sempre detto indeciso, più propenso a vestire la maglia del Brasile che quella azzurra.

Oggi però alla Gazzetta dello Sport pare che Amauri abbia confessato la sua decisione. Alla domanda sul suo passaporto, ha risposto:

Ai primi di settembre avrò il passaporto italiano e questo per me è già un onore, perché vivo qui da dieci anni e sono felice. Poi, come ha detto il commissario tecnico, una volta che avrò la cittadinanza potrò essere preso in considerazione. Come ho sempre detto, giocare con la maglia azzurra sarebbe un modo per ripagare tutto quello che questo Paese mi ha dato.

Forse guardando il Brasile in Confederations Cup Amauri si è reso conto che tra Luis Fabiano, Nilmar, Robinho e Adriano che sta rientrando, ci sarà poco spazio per lui, mentre nell’Italia con Toni che ormai sta crollando, Gilardino che ad alti livelli fallisce quasi sempre e Iaquinta che non è affidabile, forse avrebbe un posto assicurato. Tra 3 mesi la decisione definitiva.

Commenti (4)

  1. Promettimi di non arrabbiarti …. ma non resisto …. lo devo scrivere …. devo precisare questa cosa, lo devo fare, è più forte di me !!!

    Ecco la precisazione.

    Amauri non avrà il passaporto italiano in quanto discendente da italiani emigrati (cosa che per altro potrebbe anche essere ma non è il caso). Amauri avrà la cittadinanza in quanto la moglie è di origine italiana e nel momento che lei diventerà italiana a tutti gli effetti automaticamente anche lui (con un ritardo di 4-6 mesi) in quanto sposati potrà avvalersi della doppia cittadinanza ….

    Ora mi sento più leggero … il tutto ovviamente con il massimo della simpatia per Marco che qui ci ospita.

    Saluti.

  2. si lo so che è per questo che ha la cittadinanza, è stato scritto in altri articoli. Non ti preoccupare, non potrei mai arrabbiarmi con te!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>