Confederations Cup 2013, Italia – Uruguay 5-4 (d.c.r.)

di Gioia Bò 1

L’Italia batte l’Uruguay e sale sul terzo gradino del podio nella Confederations Cup 2013, in attesa che Spagna e Brasile si giochino il primato nella kermesse. Prandelli rivoluzionava l’undici iniziale, dando spazio a giocatori che hanno giocato poco nella trasferta brasiliana. Fuori Pirlo, Bonucci, Giaccherini e Marchisio ed in avanti spazio ad El Shaarawy nella speranza che la sua freschezza potesse incidere sull’andamento della gara.

Il tabellino di Italia – Uruguay

Finale 3° posto Confederations Cup 2013

Stadio Arena Fonte Nova di Salvador

Italia – Uruguay 2-2 (5-4 d.c.r.)

Reti: 24′ pt Astori (I), 13′ e 33′ st cavani (U), 28′ st Diamanti (I)

Il commento di Italia – Uruguay

Buona la prima parte di gara per gli azzurri, nonostante i 120 minuti giocati contro la Spagna. A sbloccare la partita era un tocco sulla linea di Astori, dopo la punizione di Diamanti respinta malamente da Muslera. L’Uruguay tentava la reazione, ma il primo tempo si concludeva con l’Italia in vantaggio. Nella ripresa la Celeste sembrava più reattiva, ma per arrivare al pari era necessario un errore in fase di impostazione dell’Italia, con Cavani che si ritrovava di fronte a Buffon e firmava l’1-1.

Dopo il pari era ancora l’Uruguay a spingere in avanti, almeno fino al 28′, quando Diamanti si incaricava di battere un calcio di punizione dal limite dell’area: palla a girare intorno alla barriera e gol del nuovo vantaggio azzurro. Trascorrevano cinque minuti ed il risultato cambiava ancora. Stavolta era Cavani ad incaricarsi della punizione dal limite, con Buffon che non intuiva la traiettoria, permettendo al Matador di siglare la doppietta. Nei tempi supplementari l’Italia restava in inferiorità numerica per l’espulsione di Montolivo, ma riusciva a reggere fino al fischio finale, trascinando la gara ai rigori.

Dal dischetto El Shaarawy, Aquilani e Giaccherini indovinavano l’angolo giusto (errore di de Sciglio), mentre Forlan, Caceres e Gargano si lasciavano parare il rigore da Buffon (Cavani e Suarez infallibili). Alla fine sarà 5-4 per l’Italia, che conquista il podio nella Confederations Cup 2013.

I migliori ed i peggiori di Italia – Uruguay

Diamanti 6,5 – Un gol e mezzo per il centrocampista del Bologna, che dimostra ancora una volta di essere degno di indossare la maglia della Nazionale.

Cavani 7 – Due gol per il bomber della Celeste, che indovina anche l’angolo giusto nella lotteria dei rigori.

Buffon 6,5 – Commette una grossa ingenuità in occasione del pareggio dell’Uruguay, ma riesce a riscattarsi parando tre rigori.

Le immagini più belle di Italia – Uruguay

[Photo Credits | Getty Images]

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>