Confederations Cup 2013, Italia – Spagna 6-7 d.c.r.

di Gioia Bò Commenta

Ancora Italia-Spagna, ancora i calci di rigore a decidere le sorti delle due squadre e ancora le Furie Rosse a festeggiare di fronte alla compagine azzurra, che avrebbe meritato di accedere alla finalissima contro il Brasile. Italia messa bene in campo ed in partita fino all’ultimo minuto di gioco. Poi la sorte avversa e quei rigori che ancora ci condannano ad un passo dal sogno.

Il tabellino di Italia – Spagna

Semifinale Confederations Cup 2013

Estadio Governador Placido Aderaldo Castelo

Italia – Spagna 6-7 d.c.r

Il commento di Italia – Spagna

Azzurri ben messi in campo e capaci di spezzare le manovre offensive degli iberici sin dal primo minuto di gioco. La Poja non riusciva a mostrare il solito gioco fatto di fitti passaggi, mentre l’Italia si proponeva con convinzione in avanti, arrivando al tiro con Maggio, Giaccherini, Marchisio e Gilardino. Per la Spagna ci provava Fernando Torres, ma la rete di Buffon restava inviolata. Nella ripresa Prandelli lasciava fuori Barzagli e tentava la carta Montolivo, arretrando De Rossi sulla linea difensiva.

La prima occasione era per Iniesta, che però non centrava la porta, mentre l’Italia – pur meno tonica rispetto al primo tempo – non rinunciava alle azioni d’attacco. I tempi regolamentari si chiudevano sullo 0-0, ma ai punti l’Italia avrebbe meritato qualcosa i più rispetto agli avversari. Il primo tempo supplementare era abbastanza equilibrato, con le due squadre che cercavano di evitare la lotteria dei rigori e spingevano alla ricerca del gol che avrebbe chiuso la partita.

Meglio la Spagna nel secondo tempo supplementare, con Martinez e Navas che avrebbero potuto cambiare le sorti della gara. Ma il destino aveva stabilito che si arrivasse ai calci di rigore, dopo una partita vissuta intensamente da enrambe le squadre. Candreva, Aquilani, De Rossi, Giovinco, Pirlo e Montolivo infilavano Casillas e lo stesso facevano Xavi, Iniesta, Piqué, Ramos, Juan Mata e Busquets nei confronti di Buffon. Arrivava poi il turno di Bonucci, che sparava sulla traversa, mentre Jesus Navas non falliva il colpo, trascinando la Spagna nella finale di Confederations Cup.

Peccato per la nazionale di Prandelli, che dal primo al 120esimo minuto ha saputo tener testa ai campioni d’Europa e del Mondo, per poi cedere ancora una volta ai calci di rigore.

I migliori e i peggiori di Italia – Spagna

Candreva 7,5 – E’ una spina nel fianco per la difesa spagnola, con discese continue e cross che avrebbero meritato miglior fortuna. Mezzo voto in più per il cucchiaio dal dischetto.

Buffon 6,5 – Un paio di interventi degni del nome che porta. Dimenticate le amnesie della gara precedenti.

Giovinco 5,5 – La Formica Atomica he vissuto sicuramente momenti migliori. Quasi anonimo nel momento in cui avrebbe dovuto dimostrare maggior freschezza, vista la stanchezza altrui.

Le immagini di Italia – Spagna

[Photo Credits | Getty Images]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>