Confederations Cup: Brasile – Sudafrica 1-0

di Gioia Bò 7

Il Brasile batte il Sudafrica e vola in finale di Confederations Cup, ma l’1-0 finale non racconta nel modo giusto una gara ben giocata dai padroni di casa e decisa alla fine solo da un colpo di classe di uno dei tanti talenti verdeoro. Il Sudafrica sin da subito ha dimostrato di non essere in soggezione di fronte ai campioni sudamericani, proponendo azioni degne di nota e impedendo agli avversari di esprimere il proprio gioco. Più volte la porta di Julio Cesar è stata bersagliata dai tiri dei Bafana Bafana, che pressavano sin nella metà campo avversaria, ripartendo poi come furie.

E quando ormai la partita sembrava avviarsi verso i supplementari, Carlos Dunga indovinava la mossa vincente, mandando in campo Dani Alves, che cinque minuti dopo indovinava il tiro della vita su calcio di punizione e consegnava la finale al Brasile. Correva il minuto numero 87 e per i padroni di casa non c’era più tempo per recuperare, nonostante le sostituzioni attuate da Santana. Il Brasile si giocherà domenica un altro spicchio di gloria contro gli Stati Uniti, ma il risultato di stasera è oltremodo bugiardo. Peccato.

Commenti (7)

  1. bene
    ho assistito la partita Brasile – Sudafrica

    come al solito sono gli arbitri a giocare il calcio
    non sono d’accordo che il Sudafrica abbia giocato bene
    il Brasile è stato sempre interrotto nell’impostazione del gioco e quindi non ha potuto mostrare la sua classe, le poche volte che il Sudafrica ha impegnato la difesa brasiliana sono state azioni partite da calcio di punizioni non esistenti.
    speriamo solo che per i prossimi mondiali ci siano arbitri bravi.

  2. Lo speriamo tutti, Nino, ma è innegabile che il Brasile visto ieri sera sembrava solo un lontano parente di quello ammirato contro l’Italia. Forse il Sudafrica non ha giocato bene, ma una squadra come quella verdeoro non può permettersi figuracce simili 🙂

  3. allora non hai capito cosa ho scritto
    non hanno fatto giocare il Brasile
    è come se tu devi fare una cronoscalata con una bicicletta che pesa 50 kg
    e l’avversario con una che pesa 10 kg
    ecco perche non hai visto il Brasile che ha giocato contro l’Italia.
    @ Gioia Bò:

  4. Si Nino, ho capito perfettamente cosa hai scritto 🙂 Ho visto il Brasile contro l’Italia ed ho visto anche quello di ieri sera contro il Sudafrica e non mi sembra affatto che ci siano state delle situazioni scandalose. Poi che i padroni di casa possano essere leggermente favoriti (e non mi sembra questo il caso) ci può anche stare, anzi ci sta in tutte le competizioni. Il Sudafrica ha fatto il suo gioco, il Brasile NON ha fatto la sua parte. Tutto qui. E non mi sembra che i sudamericani si siano lamentati per la direzione di gara 🙂

  5. @ nino:

    Giocare a calcio, significa anche, impedire agli aversari di fare il proprio gioco.
    Altrimenti… tantovale sedersi a bordocampo e lasciare che i brasiliani mostrino come sono bravi con i palleggi.

    Bravissimi i sudafricani!

  6. @ Zio Pino:
    … era quello che cercavo di dire 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>