Blatter: compensazione morale all’Irlanda

di Marco Mancini Commenta

Niente partita rigiocata o 33esima squadra al mondiale. Finora all’Irlanda è rimasta solo la rabbia di un’ingiusta eliminazione ad un passo dal Sudafrica, e alla Francia è andata la punizione (mai ammessa dalla Fifa) dell’esclusione dalle teste di serie. Intanto non si placano le polemiche in terra irlandese, con la federazione che chiede un risarcimento.

E così prende la parola il boss della Fifa, Sepp Blatter, che questa mattina ha dichiarato che è pronto per una compensazione “morale” per la nazionale del Trap, ma non finanziaria:

Non li risarciremo in questo modo perché se cominciassimo a dare soldi all’Irlanda poi dovremmo fare altrettanto alle altre squadre eliminate. Così stiamo studiando l’ipotesi di una compensazione morale e ci arriveremo in modo concreto la settimana prossima. Magari potremmo assegnar loro un trofeo, un premio o qualcosa del genere.

Sinceramente non crediamo che l’Irlanda sia contenta di un premio il quale, anzi, risulterebbe una sorta di presa in giro. A questo punto proponiamo noi una compensazione giusta per l’Irlanda: la testa di serie nelle urne per le qualificazioni per i prossimi Mondiali 2014. Una compensazione più che equa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>