Mondiale per Club: il Mazembe asfalta l’International e vola in finale

di Gioia Bò Commenta

Foto: AP/LaPresse

Clamoroso ad Abu Dhabi! Chi si aspettava una finale italo-sudamericana nel Mondiale per Club deve incassare la sua prima cocente delusione, nella speranza che le sorprese siano finite qui. La prima semifinale del trofeo internazionale più importante a livello di club vedeva di fronte l’International do Porto Alegre, supertitolata squadra brasiliana e detentrice della Copa Libertadores, ed il modesto e quasi sconosciuto TP Mazembe, squadra congolese detentrice della Champions League africana.

Ci si aspettava dunque, se non una gara a senso unico, almeno una vittoria della squadra favorita, tanto che già si preparavano i titoloni per il gran finale del prossimo sabato. Ma il calcio è strano, la palla è rotonda ed i pronostici sono fatti per essere ribaltati, al punto che stasera ci ritroviamo a commentare la vittoria di Davide contro Golia.

Gli africani si sono dimostrati squadra tosta, che concede poco all’avversario e riparte in velocità ogni qualvolta ne ha l’occasione, puntando sulla tenuta atletica e sulla velocità di molti suoi elementi. Non che la tecnica difetti alla squadra congolese, ma basta tradurre il TP del nome (Tout Puissance, vale a dire tutta potenza) per rendersi conto di quale sia la vera forza di questo club.

La prima sorpresa della gara arrivava al minuto numero 45, allorché il tabellone luminoso recitava 0-0, quando tutti si aspettavano il vantaggio sudamericano. Ma la vera svolta clamorosa arrivava ad inizio ripresa, quando si assisteva alla prima rete del Mazembe: passaggio di Ekamga per Kabangu, stop e destro preciso che infilava il portiere dell’International.

A quel punto il tecnico brasiliano tentava di dare una svolta alla partita, effettuando un cambio dopo l’altro, ma al minuto numero 86 erano ancora i congolesi ad andare in rete, stavolta con un’azione personale di Kaluyituka, che regalava ai suoi una storica qualificazione alla finale del Mondiale per Club. Da quando il torneo è stato allargato, non era mai accaduto che una squadra africana arrivasse così in alto e c’è da credere che i congolesi in finale venderanno cara la pelle, qualunque sia l’avversaria. L’Inter è avvisata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>