Crisi Milan, Allegri non cambia, contro l’Anderlecht sempre lo stesso gioco

di Marco Mancini 1

Il Milan di inizio stagione non è piaciuto a nessuno, ma Massimiliano Allegri non demorde e contro l’Anderlecht presenterà più o meno la stessa squadra che è appena uscita sconfitta dal derby con l’Atalanta. Il giorno l’impresa della Juve che scappa via e rende la rincorsa del Milan ancora più complicata è lui principalmente sul banco degli imputati. Se i risultati non arrivano, si sa, la colpa è spesso di tanti fattori, ma a pagare è sempre l’allenatore.

Per questo oggi Galliani si è affrettato a confermare la fiducia ad Allegri, affermando che resterà ancora l’allenatore del Milan. Si ma per quanto? Sicuramente se i risultati non arriveranno sarà per poco. Ma Allegri è fiducioso e spiega che finora è mancata soltanto l’esperienza. Ci sono tanti giocatori giovani, molti nuovi, ed in generale il Milan ha un buon gioco. L’unico problema è che poi nei 20 metri finali non riesce a concretizzare.

Il tecnico punta comunque tutto sull’aspetto psicologico, affermando che secondo lui il rischio ora è che il Milan diventi “vittima di se stessa”. Ad ogni modo secondo lui la rinascita comincerà proprio contro l’Anderlecht. I tifosi se lo augurano, ma se non fosse così cosa ne sarà di tutto quest’ottimismo?

Photo Credits | Getty Images

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>