Lega Pro: Salernitana, Spal e Foggia. Le altre zoppicano. Verona a Mandorlini

di Moreno Commenta

Foto: AP/LaPresse

Il mertedì successivo al posticipo di Lega Pro girone B (LuccheseNocerina, scialbo 0-0) si apre col botto. Il Verona – girone A – dopo l’esonero di ieri di Giuseppe Giannini (paga un avvio di stagione stentato e la sconfitta di domenica in casa della Salernitana) ha annunciato in mattinata il sostituto. Si tratta di Andrea Mandorlini (foto d’archivio), recentemente appiedato dai romeni del Cluj, al quale spetta il compito di imprimere una marcia differente.

Dopo l’archiviazione di dodici giornate di campionato, i veneti stazionano a 13 punti in graduatoria, frutto delle tre vittorie e dei quattro pareggi collezionati (cinque le sconfitte, l’ultima a Salerno contro i secondi in classifica: 2-1). Per il resto, la giornata cui è stata voltata pagina mette in risalto la performance del Pavia, capace di impattare sul campo della capolista: 0-0 a Sorrento, campani ancora primi (23) a due lunghezze dai corregionali. Stoppata la prima (Nocerina, 25 punti) anche nel gruppo B, il girone ha svelato un turno davvero particolare: pareggio o sconfitta per tutte le squadre di alta classifica, ne beneficiano Foggia e Foligno.



GIRONE A.
Segno ics per la Spal (1-1 in casa contro lo Spezia, 12p) con i ferraresi che confermano il terzo posto (20 punti) a tre lunghezze dal Sorrento. Il quartetto che segue a 19 annovera Reggiana, Alessandria, Gubbio, Lumezzane: a conquistare bottino pieno, tuttavia, sono solo le ultime due. Gubbio corsaro a Bassano (0-1), Lumezzane capace di confermare i favori del pronostico nel confronto contro la Paganese (2-0).

Il tonfo esterno della Reggiana (2-0 a Ravenna) consente in un colpo a Chianese e compagni di scavalcare la Paganese (ko a Lumezzane per 2-0, 10 punti) e salire al penultimo gradino della classifica (11p). Uno a uno tra Pergocrema (16p) e Alessandria con il piemontese Scappini abile a vanificare il vantaggio iniziale dei padroni di casa. Fa rumore (anche per l’entità del punteggio) il successo del Sudtirol (16) a Monza (12): 3-4, sette reti che hanno esaltato le doti di finalizzazione del monzese Ferrario e di Campo (doppiette per entrambi). Vitale la vittoria casalinga del Como (1-0 sulla Cremonese): il derby lombardo consente ai lariani di salire a quota 12, ospiti ancora a 14.

GIRONE B. Il Benevento (1-1) non riesce a espugnare Barletta: campani secondi a 22 punti, pugliesi sempre ultimi a 8. Appena dietro, va molto peggio ad Atletico Roma e Gela: i capitolini (21p, una gara da recuperare), infatti, subiscono al Flaminio la seconda sconfitta della stagione cedendo per una rete a zero dall’Andria (13p): decisivo un gol di Ceppitelli a 7′ dal triplice fischio. I siciliani (19p) escono con le ossa rotte dal derby siciliano contro il Siracusa (14): un gol per tempo di Bongiovanni e Cosa.

Impatta anche il Lanciano (18p, 1-1 contro il Cosenza, calabresi a 17p) mentre il Taranto subisce una sconfitta pesante: pugliesi (fermi a 18p) travolti in casa da un Foligno corsaro (1-3, 15p per gli umbri). Va di lusso al Foggia di Zeman (salito a 17p): i rossoneri, infatti, espugnano Pisa vanificando il vantaggio locale messo a segno da Carparelli. Risolutoria una ripresa da incorniciare: pugliesi a segno con Agodirin e Insigne, difesa impeccabile per 45′. Meritato successo della Ternana (12p) ai danni della Juve Stabia (13) mentre lo scontro diretto tra chi lotta per la salvezza se lo aggiudica la Cavese (11), liquidando il Grosseto per due reti a zero.

PROSSIMO TURNO. Le gare della tredicesima giornata del girone A (14 novembre): Como-Bassano, Cremonese-Paganese, Gubbio-Pavia, Ravenna-Lumezzane, Reggiana-Spal, Spezia-Monza, Sudtirol-Pergocrema, Verona-Sorrento, Alessandria-Salernitana.

Le gare della tredicesima giornata del girone B (14 novembre): Andria-Cosenza C., Benevento-Cavese, Foggia-Ternana, Foligno-Barletta, Gela-Atletico Roma, Juve Stabia-Nocerina, Siracusa-Pisa, Viareggio-Lucchese, Lanciano-Taranto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>