Juve-Chelsea, la carica di Marchisio e Conte

di Giovanni Ferlazzo Commenta

Juventus-Chelsea di domani sera sarà la classica partita da “dentro o fuori” per i Campioni d’Italia. Contro gli attuali detentori della Champions League sarà necessario ottenere una vittoria per ipotecare il passaggio del turno: con un pareggio, o nella peggiore delle ipotesi una sconfitta, il ritorno nell’Europa che conta sarebbe più amaro che mai. Ne è ovviamente consapevole Conte, che invita, tramite il vice Alessio, i tifosi a creare una vera e propria bolgia allo Juventus Stadium. Anche Marchisio, che ha accompagnato oggi il tecnico in conferenza stampa, comprende l’importanza della sfida.

DENTRO O FUORI – Il centrocampista preferisce subito tagliare corto, niente polemiche con l’Inter, la testa è al Chelsea perché, sottolinea, è l’unica cosa importante a cui pensare oggi. Per la Juventus, aggiunge, è la partita più importante dell’anno visto che determinerà il passaggio del turno. Non teme la stanchezza perché sono proprie queste le sfide che ricaricano automaticamente le batterie e tutti, nessuno escluso, desiderano scendere in campo domani. Una partita che arriva poi in un momento positivo: la Juve è in grande forma, il Chelsea meno. Ma guai a sottovalutare chi non molla mai, come la squadra di Di Matteo. Per questo Marchisio invita alla prudenza, e sottolinea come la forza dei londinesi risieda sul collettivo, più che sul singolo. Proprio come la Juve. Manca un grande attaccante? Non secondo il centrocampista.

SFIDA ALLA PARI – Angelo Alessio, vice di Antonio Conte, sostiene che si tratta di una partita perfettamente alla pari, come fosse una sfida a eliminazione diretta. Nonostante sia una squadra spesso piuttosto difensiva, è sicuro che il Chelsea giocherà all’attacco per mettere subito al sicuro la qualificazione, per questo la Juventus dovrà essere brava e aggredire subito ogni spazio per non lasciare scampo agli avversari. Alessio confida inoltre nella voglia di riscatto da parte degli attaccanti dopo la partita contro la Lazio, e nel pubblico: Conte, rivela, vuole una bolgia. Battuta finale sull’Inter: meritava la Serie B per Calciopoli-bis? No comment.

Photo credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>