Supercoppa Italiana: Inter-Roma 3-1

di Gioia Bò 5

Il primo trofeo ufficiale della stagione finisce nella bacheca dell’Inter, che solleva sotto il cielo di San Siro la sua quinta Supercoppa Italiana, uguagliando così il record del Milan. L’avversaria di turno era ancora una volta la Roma, finalista di Coppa Italia nella scorsa stagione e sparring partner abituale per i nerazzurri.

Una Roma in palla nella prima parte di gara, con verticalizzazioni pericolose che avrebbero potuto far molto male alla compagine di Benitez. Clamorosa la palla capitata sui piedi di Vucinic, che però si lasciava ipnotizzare da Julio Cesar e sbagliava una ghiotta occasione per portare i suoi i vantaggio. Dall’altra parte Sneijder cercava di dimostrare di meritare il Pallone d’Oro, mentre Milito non sempre sembrava al meglio della forma.

Il vantaggio della Roma arrivava al minuto numero 21, quando capitan Totti lanciava uno scatenato Riise, che con la punta del piede metteva alle spalle di Julio Cesar. A quel punto l’Inter tentava una reazione, ma per pervenire al pareggio serviva un errore in fase difensiva dei giallorossi: Vucinic sulla linea di fondo non trovava nulla di meglio da fare che appoggiare all’interno della sua area, Juan non controllava e Pandev in agguato batteva Lobont per l’1-1. Peccato per la Roma, che fino a quel momento sembrava in grado di poter gestire il risultato e che invece si ritrovava a dover ricominciare da zero nella seconda parte di gara.

Nella ripresa, dopo qualche aggiustamento tattico da entrambe le parti, l’Inter cercava con maggior convizione la rete del sorpasso e la trovava anche al minuto numero 63, prima che l’arbitro annullasse per fuorigioco. Ma il gol era comunque nell’aria ed arriverà al minuto numero 69, grazie ad una bella azione orchestrata dal duo d’attacco Milito-Eto’o e conclusa con il destro vincente del camerunense.

Da segnalare qualche altra sortita offensiva della Roma, con Adriano (entrato qualche minuto prima) che cercava di dare un dispiacere ai sui ex compagni, prima che Taddei sbagliasse un appoggio in fase difensiva, consentendo ad Eto’o di siglare la sua personale doppietta. 3-1 per l’Inter, che conquista il suo quarto trofeo nell’anno solare e si prepara per la Supercoppa Europea contro l’Atletico Madrid (il 27 agosto a Montecarlo).

Commenti (5)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>