Mourinho fa fuori Balotelli e Quaresma

di Gioia Bò 3

Tuoni e fulmini su Milano, altro che neve! Mister Mourinho era stato chiaro sin dal suo arrivo ad Appiano Gentile: “con me o contro di me”, autoeleggendosi comandante assoluto della truppa nerazzurra, nella quale avrebbe trovato posto solo chi si mostrava osservante delle sue regole. Sul campo e fuori.

Parole che molti allenatori amano ripetere, anche se di fronte a grandi campioni è difficile poi mantenere le promesse e lasciar fuori chi potrebbe tornare utile alla causa. Ma Mourinho non è come gli altri (ce lo ripete da mesi) e non ha mancato di imporre la propria concezione del calcio a chi lo circonda.

Il primo a farne le spese è stato Adriano, punito per una nottata in discoteca, mentre i suoi compagni si lasciavano abbracciare da Morfeo, e per un ritardo negli allenamenti del martedì. Ma a quanto pare la furia del tecnico di Setubal non si è esaurita e stavolta a pagare il prezzo sono Balotelli e Quaresma.

Anche loro pizzicati a zompettare in qualche locale notturno? No. A far arrabbiare lo Special One è lo scarso impegno dimostrato:

Sono fuori perché in settimana, sia in partita che in allenamento, non hanno lavorato in modo sufficiente.

Una bocciatura senza appello, dunque, sia per il giovane italiano, scalpitante e desideroso di uno spazio maggiore (ma poi se non sfrutta le sue occasioni è inutile che si lamenti), sia per il portoghese, fortemente voluto da mister Morinho e ancora in fase di adattamento.

Nella gara contro il Napoli non ci sarà spazio neppure per Materazzi, ma qui il discorso è diverso. Cordoba rientra dalla squalifica e Samuel parte titolare, quindi:

Ho più bisogno in panchina di Burdisso. Marco ha giocato benissimo con la Juve, e ha fatto bene anche con il Panathinaikos, ma domani voglio più ozpioni offensive e Burdisso può fare anche il terzino o il centrocampista arretrato e oltretutto è più fresco. Materazzi meritava di essere tra i 18, resto molto contento di quanto sta facendo e tornerà prestissimo nel gruppo dei convocati.

Lui si. Per il rientro di Quaresma e Balotelli aspettiamo che a Milano finisca il temporale…

Commenti (3)

  1. Finalmente un tecnico che bacchetta i bimbi viziati di Moratti.. solo per questo si merita tutta la mia simpatia (malgrado sia arrogante e presuntuoso come pochi..)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>