Maradona difende Messi e attacca Pelè

di Gioia Bò Commenta

Nessuno metta in dubbio il talento di Messi! Questo in sostanza il messaggio inviato da Diego Armando Maradona ai tanti detrattori della Pulce, accusata di non rendere al massimo in nazionale come invece accade con il Barcellona. El pibe de oro non ci sta e difende il suo pupillo:

Leo va lasciato tranquillo. Lui è argentino anche quando va in bagno, la smettano con questa storia. Se nella Seleccion non riesce a rendere come nel Barcellona aspettiamolo, altrimenti puntiamo su qualcun altro, perché il ragazzo si stuferà di tutte queste critiche da parte di chi non ha mai calciato un pallone in vita sua. Lui ha voglia di dimostrare quello che sa fare e a volte non ci riesce ma è umano e può sbagliare. Non ho dubbi sul fatto che prima o poi esploderà anche in Nazionale e ci darà tante soddisfazioni.

Non è la prima volta che Maradona si schiera al fianco del giovane talento argentino, difendendolo spesso anche dagli attacchi di Pelè, non sempre tenero con la Pulce. Ultimamente tra ‘O Rei e Messi c’è stata una polemica a distanza, con l’argentino che diceva di non aver mai visto giocare il tre volte campione del mondo ed il brasiliano che rispondeva seccato:

Può essere che non mi abbia visto sul serio e se è così farò con lui come ho fatto una volta con Maradona: gli manderò il video ‘Pelé forever’.

Messi a quel punto ha messo fine alla polemica a distanza, dicendosi felice di poter ammirare le giocate di Pelè ed invitando il brasiliano ad inviargli il video. Maradona invece non ha voglia di gettare acqua sul fuoco ed ironizza:

Pelé gli manderà dei video? Sì, in bianco e nero. La verità è che si è surriscaldato perché ha perso un posto sul podio ed è rimasto col bronzo.

La disputa resta aperta, così come la domanda: chi è il più forte giocatore della storia?

[Photo Credits | Getty Images]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>