Scandalo sessuale in Messico, 8 giocatori rimandati a casa

di Marco Mancini Commenta

Foto: AP/LaPresse

Mancano meno di 48 ore all’inizio della Coppa America, ma la nazionale messicana rischia seriamente di uscire sin dalle prime battute. Il motivo è l’esclusione dalla squadra di ben 8 calciatori, accusati di aver fatto entrare nell’albergo di Quito, dopo l’amichevole con l’Ecuador, delle prostitute, violando ogni regolamento interno.

La situazione già grave, è peggiorata ulteriormente il mattino dopo quando gli ospiti della struttura hanno denunciato la sparizione di soldi e materiale elettronico dalle proprie stanze, ripulite presumibilmente da queste “professioniste” che ora mettono seriamente nei guai gli otto responsabili dell’accaduto: Israel Jimenez, Nestor Vidrio, Jonathan Dos Santos, Marco Fabian, Jorge Hernandez, Javier Cortes, Nestor Caldern e David Cabrera. Il Messico esordirà in Coppa America il prossimo 5 luglio contro il Cile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>