Genoa, esonerato De Canio, arriva Del Neri

di Stefano Rodinò Commenta

E’ costata cara a Gigi De Canio la sconfitta maturata ieri sera per 2-4 contro la Roma. Il Genoa dopo aver dominato i primi venti minuti ed esser andata due volte in vantaggio, si è fatta prima raggiungere e poi superare dalla Roma, e questo non sembra esser andato giù al presidente Preziosi. E’ di queste ore la notizia che De Canio non sarà più l’allenatore del Genoa, anche se si attende ancora il comunicato ufficiale della società.

In questi minuti il direttore sportivo Capozucca è a colloquio con l’allenatore per riferire che finirà oggi la sua avventura sulla panchina del Genoa. Nove punti in otto gare, ma soprattutto la mancanza di vittorie da quattro turni ed i dodici gol subiti dalla squadra sono stati più che sufficienti per far decidere ai  vertici societari questo esonero.

DEL NERI Quello che stupisce però è il sostituto: Gigi Del Neri. L’ex allenatore della Juve è fermo da oltre un anno e dal momento che è stato a lungo sulla panchina della Sampdoria potrebbe non essere accolto al meglio dai tifosi. Preziosi però ha deciso di scommettere su di lui, si rivelerà la scelta giusta?

PREZIOSI: Ecco le prime parole di Preziosi dopo l’esonero di De Canio e l’arrivo di Del Neri:

Con De Canio ho un rapporto bellissimo e proprio per questo motivo mi dispiace molto esonerarlo, ma c’era qualcosa che non andava. È più di un anno che lo cerco Del Neri. Non volevo passare un anno come quello scorso, per di più ha gli interpreti adatti per mettere in campo il 4-4-2. Arriva a Genova con grande entusiasmo. Sono stufo di vedere la mia società in difficoltà. Visto che qualche mese fa ho detto che facevo un passo indietro ora ne faccio uno in avanti. A gennaio faremo qualcosa di importante per portare di nuovo il Grifone in alto e per far levare qualche sodddisfazioni ai tifosi che se la meritano

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>