Cagliari – Palermo 3-1: fotogallery

di Gioia Bò Commenta

Foto: AP/LaPresse

Il Cagliari c’è, il Palermo sparisce: questo racconta l’anticipo dell’ora di pranzo della ventesima giornata di campionato. Vero è che il vantaggio del Cagliari è arrivato su un evidente errore arbitrale, ma è vero anche che il Palermo non ha mai dato l’impressione di poter reagire, dimostrandosi spesso incapace di lottare per le posizioni comode di classifica. I rosanero avevano oggi la possibilità di agguantare momentaneamente la Lazio in terza posizione, ma alla fine della fiera sono i rossoblu a sorridere, in virtù dei tre punti che li fanno volare a quota 26, ad una passo dalla zona Uefa.

Ad aprire le danze era Alessandro Matri, in netta posizione di fuorigioco, quando il cronometro segnava il minuto numero 23 della prima frazione di gioco. Come se non bastasse, ci si metteva l’autorete di Nocerino a complicare la situazione per gli ospiti, proprio ad inizio ripresa, quando il Palermo sperava di impattare.

Di lì a poco arrivava la rete di Pastore a dimezzare lo svantaggio, ma al 9′ della ripresa era ancora il Cagliari a colpire, con Biondini che chiudeva definitivamente il discorso. 3-1 il risultato finale, un risultato che fa gongolare mister Donadoni, soddisfatto della prova dei suoi:

Oggi era una partita difficile ma siamo stati bravi a vincere e bene questa partita. Questa vittoria ci fa fare un bel salto in classificaCon la disponibilità dei ragazzi si può fare tutto, una, due o tre punte. Oggi l’abbiamo interpretata bene e il merito va solo ai ragazzi. Tutta la squadra ha giocato una buona partita. Tutti aiutano tutti e le risposte del campo poi vengono. Nainggolan? Un ragazzo che sta crescendo, ma ha ancora molto da fare. Lazzari? Non lo lascio andare.

Delio Rossi incassa la sconfitta e accusa i suoi di eccessiva leziosità:

Abbiamo giocato una partita sciocca, siamo stati leziosi (non solo Pastore), c’era un esame importante da superare e non ci siamo riusciti. Dico questo  in una partita in cui c’è stato un grosso errore arbitrale, l’ennesimo, ma ormai a queste cose ci siamo abituati. Quando sei lezioso e leggero poi gli episodi ti vanno contro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>