Olimpiadi 2008: l’Italia parte bene

di Gioia Bò 1

Partenza sprint per gli uomini di Casiraghi nell’esordio olimpico, a poco più d 24 ore dalla cerimonia di apertura. La prima uscita degli azzurrini è stata senza dubbio convincente, se non altro nel punteggio, pur considerando la pochezza tecnica dell’avversario.

Bell’Italia per i primi 10 minuti della gara, con Acquafresca e Montolivo vicinissimi alla marcatura. Poi un po’ di appannamento dovuto probabilmente ai carichi di lavoro dell’ultimo periodo ed alle condizioni atmosferiche (23°C e 98% di umidità nel pomeriggio di Qinhuandao). Al 41′ finalmente la svolta: Giovinco si ricorda che ha i mezzi per cambiare il volto della gara e lascia partire un missile dai venti metri che va ad insaccarsi sotto l’incrocio dei pali. Poi è il turno di Giuseppe Rossi, che raddoppia tre minuti dopo su calcio di rigore concesso per un colpo di mano di Arzu.

Nella ripresa, ancora buona Italia per i primi minuti, con Acquafresca che va a conquistarsi e a realizzare il secondo penalty, che porta il risultato sul 3-0. A risultato acquisito, l’Italia controlla la gara, lasciando qualche spazio in più all’Honduras che però non riesce ad approfittarne, sbagliando addirittura un rigore nel finale.

Bene così, avanti il prossimo, in attesa di valutare le prestazioni degli azzurrini in gare meno “facili”.

Commenti (1)

  1. Esclusivo: guardate la verità sul mercato della Roma http://www.youtube.com/watch?v=IGLSkL1tj80

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>