Buffon eletto vice-presidente dell’ AIC

di Stefano Rodinò 1

Gigi Buffon stabilisce un altro record, ma questa volta non riguarda le sue prodezze in campo. Il portiere della Juve, appena dopo aver vinto lo scudetto può festeggiare anche per la nomina a vice-presidente dell’ Associazioni Italiana Calciatori. Mai nella storia dell’ AIC un calciatore ancora in attività aveva ricoperto un ruolo così alto all’ interno del sindacato, che lo ha eletto all’unanimità.

TOMMASI Nel corso della riunione è stato riconfermato Presidente l’ex romanista Damiano Tommasi che ha espresso parole di gioia per la carica che è stata assegnata al portiere della nazionale:

 La nomina di un campione come Gigi Buffon a vicepresidente conferma sempre più l’obiettivo dell’Associazione italiana calciatori che è prima di tutto di far ripartire il calcio dal campo e non da dinamiche e vicende extracalcistche. La nostra associazione deve inserire sempre più calciatori e farsi rappresentare da essi, se no il rischio è di essere composta unicamente da troppi dirigenti. Gli ultimi fatti peraltro confermano che il calcio italiano ha sempre più bisogno di vere competenze e modelli comportamentali da proporre e seguire

BUFFON Il portiere a 34 anni ha vinto il suo ennesimo scudetto, e proprio in questa vittoria sembra aver trovato stimoli per continuare la sua carriera che sembra ancora lontanda dal chiudersi. Chi ha pensato che questa nomina potesse essere un preludio all’addio ai campi di Buffon si sbagliava. Il portiere ha infatti dichiarato di non aver intenzione di smettere a breve:

34 anni non sono pochi, ma per un calciatore con le mie caratteristiche, non sono neanche tantissimi. La mia qualità migliore non è la forza fisica. Solo quando non mi chiameranno più in Nazionale comincerò a considerare di abbandonare. Per ora non ci penso proprio.

JUVE Gigi Buffon ha poi anche parlato della Juve e della soddisfazione che si è tolto a rivincere il campionato dopo esser sceso in  serie B con la maglia bianconera:

Sarebbe importante e soddisfacente adesso finire il campionato imbattuti. Ma la più grande soddisfazione ce la siamo già tolta.  E’ da 11 anni che sono qui, un terzo della mia vita. La Juventus, Torino, mi hanno dato la possibilità di diventare quello che sono. Rappresentano un posto sicuro. Dopo che hai vinto tutto, come è successo a me, puoi dirti:’Non ti resta più niente da conquistare’. Invece no, puoi sempre superarti

Photo Credits | Getty Images

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>