Ilary difende Totti, un regalo di compleanno?

di Alba D'Alberto Commenta

Domani, 27 settembre, è il compleanno di Totti che compie 40 anni e nonostante sia avanti con l’età per essere un calciatore di serie A, è risultato deciso in molto match della Roma. Solo che, quando i giallorossi perdono, le polemiche aumentano e la colpa è sempre del Capitano. 

Ilary Blasi ha voluto fare un bel regalo a suo marito. Insomma, 40 anni sono un traguardo da festeggiare! Gli ha regalato una bella intervista a sua insaputa alla Gazzetta dello Sport. Per prima cosa dice di non sapere ancora cosa comprare per festeggiare in tutto e per tutto i primi 40 anni del Capitano.

In realtà Ilary si è trasformata da Iena in regina del GF Vip e questo la impegna tantissimo. Al riparto dai riflettori, però c’è una moglie e una tifosa di Totti che se la prende con chi ancora non riesce a rinnovare degnamente la fiducia a questo calciatore più volte decisivo nelle ultime partite, nonostante lo si accusi di essere un vecchietto.

Secondo la Blasi, il marito è arrivato ad un capolinea. Dovrà smettere di giocare a calcio e iniziare un’altra vita ma ritrovare la giusta adrenalina non sarà semplice. Bisogna trovare nuovi stimoli e nuovi obiettivi e la Blasi non lo lascerà certo deprimersi dopo l’addio al calcio giocato. In fondo, spiega, fino a questo momento se l’è goduta pensando soltanto a giocare, adesso deve prendere in mano il suo destino.

Poi qualche rimprovero a Spalletti e Pallotta che con suo marito non sono stati teneri. Del primo dice che è un allenatore forse anche bravo ma umanamente merita una valutazione negativa perché non ha saputo interpretare la fragilità di Totti. Di Pallotta invece dice che forse prima di parlare e accusare il marito di essere fisicamente invecchiato, dovrebbe pensare a quanto invecchia il cervello se non si pensa prima di parlare. Insomma, pungente, come una Iena.

L’intervista potete leggerla qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>