Spagna – Italia, Prandelli applaude gli azzurri

di Gioia Bò 1

Comunque vada, sarà un successo. Avere la possibilità di giocare la finale di un Europeo, battendo lo scetticismo dei più, è comunque un gran risultato. Cesare Prandelli lo sa ed è per questo che applaude gli azzurri alla vigilia della finalissima di Euro 2012 contro la Spagna campione d’Europa e del Mondo.

APPLAUSI ALL’ITALIA. Il ct italiano esalta le qualità delle Furie Rosse, ma anche la determinazione dei suoi:

La Spagna è la squadra migliore del monfo,  lo ha dimostrato in questi anni, sempre stesso modo di stare in campo: è la squadra da battere. Ma l’Italia è comunque da applausi per quanto ha saputo fare in questo torneo.

Prandelli prova ad immaginare la gara di domani:

La forza della Spagna non è tanto solo il possesso palla, ma la capacità di riconquistare la palla lontano dalla propria porta. La nostra strategia di gioco? Dovremo essere bravi a cogliere momenti giusti per avere superiorità numerica. Non siamo così presuntuosi per dire che faremo noi la partita dal primo minuto all’ultimo. Noi dobbiamo giocare esaltando le qualità dei nostri giocatori e mantenere un filo conduttore: avere palloni e possesso, sappiamo che è una strada difficile ma secondo me sarà vincente.  Mi auguro una  partita propositiva: chiudere spazi per poter riconquistare la palla. Dove la cercheremo di prendere dipenderà dall’atteggiamento e dalla capacità della Spagna. Importante è mantenere sempre concentrazione verso un obiettivo che è quello di chiudere gli spazi.

CASSANO-BALOTELLI. Una battuta sul processo di maturazione della coppia d’attacco Cassano-Balotelli:

Ho capito subito che Cassano aveva una determinazione incredibile. Non è stato il superare la malattia ad averlo migliorato, ma la nascita del figlio e la responsabilità di essere padre. Quanto a Balotelli, ha trovato un ambiente dove si è confrontato con grandi campioni che hanno fatto sacrifici. Quindi devi avere il coraggio di accettare consigli e situazioni come queste: la responsabilità è la priorità. Abbiamo chiesto a Mario di fare determinate cose e le sta facendo con grande convinzione e sta lavorando bene da punta centrale.

[Photo Credits | Getty Images]

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>