Emanuele Filiberto di Savoia al Mondiale? La Rai ci fa un pensierino

di Marco Mancini 1

Dopo averlo visto sgambettare a Ballando con le Stelle, candidarsi al Parlamento Europeo e cantare (forse è meglio dire “strillare”) a Sanremo, il principe Emanuele Filiberto di Savoia potremmo ritrovarcelo anche in Sudafrica. Secondo quanto riporta il quotidiano “il Tempo” di questa mattina, il secondo arrivato al Festival potrebbe firmare un contratto con Raisport per fare da opinionista, o addirittura la seconda voce nelle partite degli azzurri, dietro quella ormai collaudata di Marco Civoli.

La notizia, se venisse confermata, sarebbe da rabbrividire, visto che la seconda voce, diventata ormai di uso comune nella televisione italiana, di solito serve per il commento tecnico alle partite, specialmente quelle delicate come quelle della nazionale. E così mentre Sky ha Beppe Bergomi e Mediaset Aldo Serena, due che il calcio l’hanno vissuto sulla propria pelle, la Rai può “vantare” uno che al massimo può aver preso a calci un pallone nei giardinetti reali.

La presenza di Marcello Lippi sul palco di Sanremo può aver suggellato questo binomio Emanuele Filiberto-Italia ma, se proprio la Rai ha intenzione di ingaggiarlo per il Mondiale, forse è meglio intervistarlo in qualità di opinionista (con quale curriculum?) piuttosto che fargli cantare Italia Amore Mio al posto dell’inno nazionale.

Commenti (1)

  1. Ma siamo impazziti??
    Io non pago il canone per stipendiare certa gente.

    Voglio un servizio completo e di qualità, come può un personaggio del genere fare un commento tecnico?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>