Italiane in Champions: Roma fiduciosa, Inter cauta e Milan temuto

di Aurelinho 8

Per Inter, Roma e Milan è già tempo di pensare all’Europa, tra oggi è domani sono infatti in programma i turni d’andata degli ottavi di finale. Stasera tocca a Inter e Roma, che dovranno giocarsi l’accesso ai quarti rispettivamente con Liverpool e Real Madrid.
Gli inglesi non stanno vivendo una stagione esaltante in Premier League, ma secondo Mancini potrebbe essere proprio questo il loro punto di forza più pericoloso, dato che a causa della deludente posizione di campionato, il Liverpool punta tutta sulla Champions. Il mister nerazzurro ha affermato che il campionato è molto diverso dalla competizione europea, ma che l’Inter ha voglia di arrivare il più lontano possibile. In effetti i Campioni d’Italia sono tra i favoriti alla vittoria del torneo, il loro stato di forma non può che preoccupare Rafa Benitez che però è apparso fiducioso. L’uomo che lo preoccupa maggiormente è, manco a dirlo, Zlatan Ibrahimovic, e per questo ha studiato delle tattiche per inibirlo che a detta sua dovrebbero funzionare. Staremo a vedere.



Luciano Spalletti ci crede, nonostante sia cosciente del potenziale del Real. Sa benissimo che all’Olimpico sarà una partita dura, ma la vede come un’occasione per rispondere con forza ed orgoglio alla sconfitta patita Sabato scorso a Torino, contro una Juventus forte e convincente. Probabili cambiamenti in formazione rispetto a quella dell’ultima gara, come dichiarato dallo stesso mister.
“Giocherà una squadra che può tentare di portare a casa il risultato, tenendo in conto tutto. Cambi rispetto alla Juve? Secondo me ci può stare che ci sia qualche calciatore che non è stato titolare a Torino. A Schuster andrebbe bene il pareggio? Non faccio calcoli, vado sempre a stimolare i ragazzi a fare il massimo per portare a casa il risultato più importante. A Schuster va bene il pareggio forse perché crede che in casa hanno qualche vantaggio in più”.
La Roma ha perso gli ultimi 3 scontri casalinghi col Real, e i tifosi sperano d’assistere ad un incontro diverso dai precedenti con gli spagnoli.

Domani sera il Milan andrà a Londra, per affrontare un Arsenal abbastanza preoccupato dall’incontro.
Arsene Wenger è realista e pessimista, sa che sarà una partita difficile e non lo nasconde, temendo particolarmente Kakà e la sua velocità. E in più Pato dovrebbe farcela a scendere in campo nella ripresa, mettiamoci pure la storica forza del Milan in Champions a dispetto delle prestazioni in campionato e comprendere le paure del tecnico francese diventa semplice.
Per Carlo Ancelotti in realtà non sarà facile, sicuramente partirà Gilardino titolare con Seedorf e Kakà dietro, nell’ormai celebre “albero di Natale”, con Pato appena ripreso in panchina. I campioni d’Europa e del Mondo, hanno già messo paura ai Gunners, ma Wenger è furbo e sembra che la sua sia solo una tattica psicologica, che però difficilmente toccherà gli esperti rossoneri.

Commenti (8)

  1. Roma-Real 2-0, e tutti allo stadio!

  2. Che ottimismo!Da italiano anche io tiferò per la Roma stasera!

  3. io da italiano romanista invece tiferò contro l’inter!

  4. Ragazzi mi dispiace ma stasera Roma-Real la vedo 0-1

  5. E’ difficile pronosticare, ma secondo me pareggiano o vine la Roma 2 a 1, ma il golletto il Real lo fa…

  6. aurelinho c’ha preso, io quasi, brik no!
    e dai che l’inter ha preso la batostaaaaaaaaaaaa

  7. Beh, che dire!Ci prendo solo quando non ci scommetto su!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>