Gli obiettivi di calciomercato: David Luiz

di Roberto Bosio Commenta

Foto: AP/LaPresse

Il suo nome intero – come capita spesso per i calciatori brasiliani – è lungo come una filastrocca: David Luiz Moreira Marinho. Sarà per questo che è più conosciuto solo come David Luiz. Ha ventitre anni – è nato a Diadema, il 22 aprile 1987 – e gioca come difensore centrale nel Benfica – ma qualche volta viene schierato come terzino sinistro.

La massa fisica è imponente – un metro e ottantanove per 84 chili -, ma è anche un difensore veloce e attento nelle marcature – per intenderci ricorda Chiellini. L’unico neo, se così si può dire, è che, con i mezzi fisici di cui dispone, potrebbe essere molto più pericoloso nell’area avversaria sui calci piazzati. E invece negli ultimi due anni ha segnato solo 4 gol.

Negli ultimi giorni è stato avvicinato al Milan, ma la lista dei pretendenti è lunga, oltre alla squadra milanese, ci sono l’onnipresente Manchester City, il Chelsea e pure il Barcellona. Tutte squadre dal notevole blasone, per cui c’è da attendersi un’asta e un esborso non indifferente – non meno di venti milioni di euro. Difficile che parta già a gennaio, a meno di offerte irrinunciabili, perché il Benfica è impegnato in Champions League.

David Luiz è cresciuto nelle giovanili del Vitória di Salvador de Bahia, e a sedici anni ha firmato il suo primo contratto da professionista. Un anno dopo faceva già il suo debutto in prima squadra come terzino sinistro.

Nel 2007 entra nell’Under 20 brasiliana che vince il campionato sudamericano, e viene notato dagli osservatori del Benfica. La squadra lusitana riesce a portarlo in prestito semestrale per valutarne al meglio i margini di miglioramento.

Nella sua prima annata in Portogallo gioca 10 partite di campionato e 4 nelle coppe europee, convincendo il club a riscattarlo. Nelle due stagioni successive forma una solidissima coppia centrale insieme a Luisão che contribuisce non poco alla vittoria dell’ultimo campionato – il trentaduesimo per il Benfica.

Dunga non lo ha mai selezionato, mentre il nuovo CT della Seleção, Mano Menezes, lo ha già chiamato nella sua amichevole di esordio, il 10 agosto 2010 contro gli USA.

Per darvi un’idea delle qualità di questo giovane brasiliano vi propongo un video che contiene qualche suo gol e alcuni suoi interventi difensivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>