Si annuncia un mercato invernale spettacolare

di Roberto Bosio Commenta

L’inverno scorso, il Chelsea si è guadagnato i titoli di coda del mercato invernale, sborsando più o meno 88 milioni di euro per garantirsi i servizi del difensore brasiliano David Luiz e del campione d’Europa – e del mondo – spagnolo Fernando Torres.

Cosa accadrà quest’anno? Forse nulla. Ma facendo il giro dei principali campionati europei ci si rende conto che diversi giocatori con nomi importanti potrebbero animare la finestra di mercato di gennaio. In particolare in Inghilterra ed in Italia.

Bisogna rilevare che i probabili animatori del prossimo calciomercato appartengono a due categorie. La prima è rappresentata dai calciatori che potranno liberarsi a parametro zero a giugno del 2012 e che dunque hanno grandi possibilità di essere venduti perché i loro club vorrebbero almeno recuperare un po’ di liquidità – eventualmente da reinvestire.

Fanno del nutrito gruppo i due bomber principi – per anni – del Chelsea, ovvero Nicolas Anelka e Didier Drogba. Il primo è corteggiato dall’Anzhi e dal Terek Grozni, mentre il secondo ha visto i Blues rompere i negoziati riguardanti il prolungamento del suo contratto.

Sempre nel reparto attaccanti troviamo l’italiano-brasiliano Amauri, oggi aperto a un trasferimento dopo aver rifiutato l’Olympique Marsiglia l’estate scorsa, come spiega il suo procuratore: Pensava di trovare spazio, ma non è stato così. Lascerà sicuramente la Juventus.

Miglior goleador della Premier League nella passata stagione, Dimitar Berbatov è da parte sua finito nella lista dei partenti a causa di Javier Hernandez. Non ha ancora prolungato il contratto, e rischia di partire a giugno a zero euro dopo essere stato pagato 38 milioni di euro.

Sulle sue tracce c’è mezza Europa, con club come l’Inter, l’Atletico Madrid ed il Bayern Monaco. Un destino che potrebbe coinvolgere anche Gennaro Gattuso e Mark Van Bommel, due ultratrentenni che potrebbero non essere trattenuti dal Milan. In attesa sui loro dossier ci sono l’Anzhi ed il PSV Eindhoven.

Ai giocatori sopracitati, che dovrebbero partire principalmente per ragioni contrattuali, bisogna aggiungere tutti i calciatori che vogliono partire perché vengono chiamati in causa molto raramente. Come Carlos Tevez, in conflitto aperto con il Manchester City: il club inglese lo ha invitato chiaramente a cercarsi un nuovo club. E per di più il suo contratto potrebbe essere rescisso.

Nel Tottenham, infine c’è da considerare la posizione di Rafael Van der Vaart e Roman Pavlyuchenko. Il primo ha della ruggine con il suo allenatore Harry Redknapp dopo non essere stato inserito nella lista dei giocatori che potranno giocare le coppe europee, mentre il secondo ha giocato solo una partita dall’inizio della stagione. La colpa è del togolese Emmanuel Adebayor, presato dal City l’estate scorsa. L’ultima citazione spetta a Marco Borriello. Finito in panchina per colpa del duo OsvaldoBojan, l’attaccante campano difficilmente continuerà ad accettare il ruolo di rimpiazzo di lusso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>